cerca CERCA
Martedì 15 Giugno 2021
Aggiornato: 09:48
Temi caldi

Euro 2016

Il rigore di Teotino, da Parigi un assist per Roma 2024

10 giugno 2016 | 17.17
LETTURA: 3 minuti

alternate text
Il concerto per l'apertura degli Europei alla Tour Eiffel (foto Afp) - AFP

Arriva da Parigi l’assist che non ti aspetti per le speranze di Roma 2024. Se alla base di una candidatura olimpica ci deve essere pure la qualità della vita che la città è in grado di offrire al momento della presentazione, beh, qui in questi giorni mancano solo le buche. Per il resto, è peggio che a Roma. Anche a non considerare gli inevitabili disagi provocati dall’allerta terrorismo, naturalmente un male necessario, anzi un bene visto che consentono comunque di svolgere, il più al sicuro possibile, una manifestazione che vuole essere una festa. Ma è una festa male organizzata.

A poche ore dal calcio d’inizio della partita inaugurale, il caos regna sovrano. La Cgt, il maggiore sindacato del Paese, ha scelto di usare proprio questi Europei per provare a piegare il governo: scioperi a macchia di leopardo, come si diceva una volta, che bloccano a sorpresa soprattutto il settore dei trasporti, metro, treni urbani, ferrovie e linee aeree, senza trascurare naturalmente i mezzi che portano allo Stade de France dove si gioca stasera.

Il traffico automobilistico è impazzito, ci si era messa anche la Senna con una imprevista piena record, e chi va a piedi deve slalomeggiare fra cassonetti stracolmi e sacchi dell’immondizia lacerati e imputriditi, causa sciopero anche dei netturbini. Il cattivo odore è ovunque. Il governo ha cercato di non soccombere al ricatto, ma alla fine proprio stamattina la ministra del Lavoro, Myriam El Khomri, si è detta disponibile a incontrare il segretario generale del sindacato Martinez “fra un minuto”.

Peccato, penseranno i vari Malagò e Montezemelo, che non ci siano qui gli ispettori del Cio. Sì, perché Parigi con Roma, Los Angeles e Budapest è in corsa per i Giochi 2024 con l’appoggio incondizionato di tutti, autorità e cittadini, dal sindaco Anne Hidalgo in giù, ma si sta dimostrando città incapace a fronteggiare le emergenze. Poi stasera il pallone comincerà a rotolare e, come successo in altre città e in altre nazioni, magari tutto si aggiusterà magicamente. O forse no.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza