cerca CERCA
Giovedì 21 Ottobre 2021
Aggiornato: 11:50
Temi caldi

Europee: Scajola in stand by, non lascio Fi ma riflettero' se impegnarmi

18 aprile 2014 | 19.31
LETTURA: 2 minuti

Vota o no Fi? E su chi orientera' il suo 'pacchetto' di preferenze? Fara' campagna elettorale contro Toti? Sono alcuni degli interrogativi che serpeggiano all'interno di Forza Italia dopo l'esclusione di Claudio Scajola dalle liste per le europee, nonostante l'assoluzione con formula piena incassata ormai tre mesi fa dall'ex ministro per la casa al Colosseo. In queste ore e' partito il pressing dei candidati azzurri a Bruxelles per assicurarsi l'endorsement (e dunque i voti) scajoliani. ''Dopo il venerdi' di Passione, passiamo la Pasqua di Resurrezione e poi decideremo'', avrebbe detto ai suoi l'ex coordinatore forzista a quanto apprende l'Adnkronos.

Ai microfoni de 'La Zanzara' Scajola ha assicurato che non lascera' il partito per cedere alle sirene di Ncd (''Ho preso un calcio nel sedere dal mio partito, ma non vado con Alfano''), ma i suoi, e non solo in Liguria, manifestano piu' di un malessere.

''Non ho intenzione di abbandonare il partito che ho contribuito a costruire insieme a Silvio'', va ripetendo in queste ore a chi tra sindaci, consiglieri regionali e dirigenti forzisti gli chiede di reagire. Al momento l'ex ministro tiene a bada i tentativi di scissione e rimanda ad una riunione da tenersi dopo Pasqua la decisione sul da farsi. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza