cerca CERCA
Lunedì 17 Gennaio 2022
Aggiornato: 19:41
Temi caldi

Dal 26 febbraio al 4 marzo

Expo 2015: Italiacamp in missione in Usa, sarà ricevuta anche da J. Kerry

13 febbraio 2014 | 16.14
LETTURA: 2 minuti

alternate text

Italia Camp, il network di giovani professionisti guidato da Fabrizio Sammarco, parte per una missione internazionale su temi economici e finanziari negli Stati Uniti tra New York e Washington per presentare le migliori stratup italiane in vista di Expo 2015. E sarà una missione dal carattere istituzionale perché una delegazione di ItaliaCamp sarà ricevuta dal segretario di Stato John Kerry.

Il tour si svolgerà dal 26 febbraio al 4 marzo e prevede anche il primo 'Barcamp' nella storia di Wall Street di cui saranno protagoniste 12 startup con investitori e venture capital americani interessati a progetti di impresa italiani ad alto potenziale di crescita legati al mercato di telco, internet, life science e green.

Il 28 febbraio a New York si svolgerà un seminario dedicato al made in Italy che ItaliaCamp organizza in collaborazione con il Padiglione Italia per Expo 2015 in vista dell'Esposizione universale di Milano. Il seminario infatti, rappresenta la prima tappa del road show che Padiglione Italia e ItaliaCamp promuoveranno nel corso del 2014 per implementare il "vivaio di idee itinerante" che si arricchirà dei migliori progetti raccolti dalle università e nei territori attraversati, a cominciare da New York e a seguire Pisa, Torino, Trento, Bari, Catania e Milano.

E proprio sul concetto di vivaio ha insistito Diana Bracco, presidente di Expo 2015 e Commissario Generale di Sezione per il Padiglione Italia. "L'incontro con ItaliaCamp ha influenzato la nostra scelta del concept su cui stiamo costruendo i contenuti del Padiglione Italia. Noi vogliamo essere un vivaio di talenti e di idee - ha detto - aperto ai giovani senza perdere, ovviamente, le nostre radici. Ci aspettiamo molto da voi perché siete un serbatoio di innovazione".

"Entreremo nella sede della Borsa di New York con il primo barcamp e poi andremo a Washington la capitale della geopolitica a mostrare le nostre innovazioni per attirare l'interesse della finanza internazionale" ha spiegato Antonio Catricalà in veste di presidente onorario di ItaliaCamp.

"E' decisivo per il Paese riprendere a investire e ragionare sui suoi talenti. E' molto importante per il Padiglione Italia l'approccio e il tema dei talenti" ha infine commentato il sottosegretario alle Politiche agricole con delega all'Expo Maurizio Martina.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza