cerca CERCA
Venerdì 09 Dicembre 2022
Aggiornato: 00:06
Temi caldi

F1: caso cartelle Schumi, trasporto medico svizzero nega coinvolgimento

08 luglio 2014 | 18.26
LETTURA: 2 minuti

L'associazione del trasporto medico svizzero, Rega, ha annunciato oggi di aver presentato una denuncia penale contro ignoti per la tentata vendita dei file delle cartelle cliniche di Michael Schumacher. La Rega, che ha la sede a Zurigo, ha spiegato di aver intrapreso l'azione legale dopo che il quotidiano francese 'Dauphine Libere' ha reso noto che il computer da cui sono state effettuate le registrazioni era stato fatto risalire a una grande azienda di elicotteri del cantone di Zurigo. L'organizzazione no-profit ha negato ogni coinvolgimento nel presunto crimine.

"La Rega non ha alcuna indicazione che i suoi dipendenti abbiano agito in modo non corretto e quindi valuta attualmente che nessun diritto dei pazienti sia stato violato e che la riservatezza medica sia stata preservata". La Rega ha però confermato di essere stata coinvolta in consulti medici in vista del trasferimento di Schumacher dall'ospedale di Grenoble a quello di Losanna, il 16 giugno e ha aggiunto di aver ricevuto un file sulle condizioni cliniche di Schumacher e di aver organizzato il trasporto del 7 volte campione del Mondo di F1. Pochi giorni dopo l'arrivo di Schumacher a Losanna, una dozzina di pagine delle cartelle cliniche riservate dell'ex pilota sono state messe in vendita ai media di tutta Europa per 60.000 franchi svizzeri.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza