cerca CERCA
Domenica 02 Ottobre 2022
Aggiornato: 11:57
Temi caldi

Farmaci: Roche, fiduciosa che nostre ragioni saranno riconosciute

25 marzo 2014 | 20.03
LETTURA: 2 minuti

Roma, 25 mar. (Adnkronos Salute) - "Nel ribadire che ricorrerà al Tar del Lazio nei confronti del provvedimento dell'Agcm, a tutela della propria immagine e dei propri diritti, Roche conferma di essere fiduciosa che le proprie ragioni saranno pienamente riconosciute dalle autorità competenti". Lo riporta una nota dell'azienda farmaceutica svizzera che "conferma quanto finora ribadito nelle comunicazioni diramate ai media fin dalla pronuncia dell'Antitrust, circa la correttezza del proprio operato, allineato con quanto deciso dalle autorità regolatorie internazionali".

"Nel sottolineare quanto già affermato in tali comunicazioni stampa e cioè che Avastin (bevacizumab) non è stato studiato né sviluppato in oftalmologia e presenta rischi maggiori rispetto a Lucentis (ranibizumab) in ambito oftalmologico - evidenzia l'azienda - Roche ricorda che l'utilizzo oftalmico di Avastin non è mai stato autorizzato da alcuna agenzia regolatoria e pertanto non esiste alcun rapporto concorrenziale tra Roche e Novartis in questo settore e tantomeno può esistere un 'cartello'. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza