cerca CERCA
Mercoledì 25 Maggio 2022
Aggiornato: 13:13
Temi caldi

Boxe

Fatali i colpi sul ring, morto pugile russo

23 luglio 2019 | 20.55
LETTURA: 2 minuti

Il pugile russo Maxim Dadashev, 28 anni, era stato ricoverato per un'emorragia cerebrale per le conseguenze delle ferite rimediate durante l’incontro di venerdì scorso con Subriel Matias

alternate text
(Foto Afp) - AFP

Dramma nel mondo della boxe. Il pugile russo Maxim Dadashev è morto a 28 anni per le conseguenze delle ferite rimediate durante l’incontro di venerdì scorso con Subriel Matias per i superleggeri Ibf a Oxon Hill, nel Maryland. Il combattimento era stato sospeso alla fine dell’undicesima ripresa per decisione dell’allenatore di Dadashev. Il pugile era stato ricoverato con un'emorragia cerebrale e, dopo essere stato operato d'urgenza, era stato messo in coma farmacologico. A nulla però sono valsi i tentativi dei medici di salvargli la vita.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza