cerca CERCA
Sabato 02 Luglio 2022
Aggiornato: 00:03
Temi caldi

Fatima, i pastorelli Francesco e Giacinta saranno santi

23 marzo 2017 | 21.45
LETTURA: 3 minuti

alternate text

Saranno santi i pastorelli di Fatima, Francesco e Giacinta Marto. E' stato infatti promulgato il decreto per la loro canonizzazione. La decisione arriva da papa Francesco che, nel corso dell'udienza al prefetto della Congregazione delle cause dei santi, card. Angelo Amato, ha autorizzato la promulgazione del decreto sul miracolo attribuito ai due pastorelli di Fatima. La decisione arriva nell'anno in cui si celebra il centenario della apparizioni mariane. Bergoglio sarà in visita a Fatima il 12 e 13 maggio prossimi.

I beati Francesco e Giacinta Marto, sono i pastorelli che insieme a suor Lucia Dos Santos - morta nel 2005 - ebbero le apparizioni della Vergine a Fatima. I due pastorelli morirono pochi anni dopo. Lui aveva 11 anni; Giacinta 10. Lucia e Giacinta, con il fratello Francesco, il 13 maggio 1917, mentre badavano al pascolo a Conca di Iria, vicino alla cittadina portoghese di Fatima, riferirono di aver visto scendere una nube e, al suo diradarsi, apparire la figura di una donna vestita di bianco con in mano un rosario, che identificarono con la Madonna.

Dopo questa prima apparizione la donna avrebbe dato appuntamento ai tre per il 13 del mese successivo, e così per altri cinque incontri. Secondo il racconto dei tre, le apparizioni continuarono per un po' di tempo, accompagnate da rivelazioni di eventi futuri. In seguito alla promessa fatta ai tre pastorelli dalla Madonna riguardo a un evento prodigioso, il 13 ottobre 1917 molte migliaia di persone riferirono di aver assistito a un fenomeno che fu chiamato 'miracolo del sole'. Molti dei presenti raccontarono che mentre pioveva e spesse nubi ricoprivano il cielo, d'un tratto la pioggia era cessata e le nuvole si erano diradate. Francesco e Giacinta morirono pochi anni dopo, nel 1919 e nel 1920, a causa dell'epidemia di spagnola. Lucia divenne monaca carmelitana scalza, e affidò alle sue memorie gli eventi accaduti a Fatima così come li aveva visti.

Nel 1930 la Chiesa cattolica ha proclamato il carattere soprannaturale delle apparizioni, autorizzandone il culto. A Fatima è stato edificato un santuario: è stato visitato la prima volta da Paolo VI (13 maggio 1967); in seguito da papa Giovanni Paolo II, devoto alla Madonna di Fatima alla cui devozione e intercessione ha attribuito la salvezza dall'attentato del 13 maggio 1981 (13 maggio 1917 è il giorno della prima apparizione a Fatima ai pastorelli), portando nel santuario il proiettile che lo aveva colpito e autorizzando nel 2000 la divulgazione del terzo segreto di Fatima che era stato rivelato ai pastorelli e tenuto segreto fino a quel momento perché faceva riferimento agli spari contro un "vescovo vestito di bianco" che sarebbe poi caduto a terra "come morto". Le altre profezie affidate ai pastorelli nel 1917 riguardavano l'imminente fine della Prima guerra mondiale e lo scoppio di un altro conflitto planetario, l'ateizzazione e la successiva conversione della Russia, oltre alle morti premature di Giacinta e Francesco.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza