Cerca

Torino, morì per esalazioni da canna fumaria: assolta padrona di casa

CRONACA
Torino, morì per esalazioni da canna fumaria: assolta padrona di casa

Non c'è nessun colpevole per la morte di Laura Cojocaru, la ragazza romena di 27 anni che il 16 dicembre 2008 era stata trovata senza vita nell'appartamento dove viveva in affitto a Chieri (Torino), uccisa dal monossido di carbonio sprigionato dalla canna fumaria. Oggi il giudice Luciano Panzani ha assolto la padrona di casa della ragazza con la formula ''perchè il fatto non costituisce reato''. Il pm Sabrina Noce contestava alla proprietaria dell'appartamento di non aver fatto adeguati controlli sulla canna fumaria, mentre da una consulenza della difesa era emersa la presenza di lana di roccia nel condotto.




RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.