Crollo alle New Towns dell'Aquila, sequestrati 800 balconi del progetto Case

CRONACA

Saranno sequestrati nei prossimi giorni dal Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale e Forestale (Nipaf) dell'Aquila del Corpo forestale, su disposizione della locale procura, i circa 800 balconi dei 500 alloggi del progetto Case a L’Aquila. E' quanto emerso nella conferenza stampa che si è tenuta al comando regionale Abruzzo del Corpo forestale, a cui hanno partecipato il procuratore capo della Repubblica dell'Aquila Fausto Cardella, il sostituto Roberta D'Avolio e il comandate provinciale del Corpo forestale Nevio Savini. Il provvedimento si è reso necessario in seguito agli sviluppi dell'indagine partita dopo il crollo del balcone di uno degli appartamenti del progetto Case di Cese di Preturo, che si è verificato nei primi giorni dello scorso mese.


Infatti, dopo le indagini della forestale, la procura ha chiesto il sequestro preventivo di circa 800 balconi che si trovano nelle New towns di Arischia, Cese di Preturo, Coppito, Collebrincione e Sassa. Il provvedimento è stato preso per tutelare l'incolumità pubblica e per poter effettuare gli accertamenti tecnici sulle strutture. Il fascicolo investigativo, per ora a carico di ignoti, si è arricchito anche dei reati di frode in pubbliche forniture e omissione di lavori in edifici che minacciano la rovina. Il gip del Tribunale dell'Aquila Romano Gargarella ha emesso il decreto di sequestro che verrà eseguito dal Corpo forestale lunedì 6 ottobre. Il provvedimento di sequestro è stato emesso a tutela della pubblica incolumità e per scongiurare ulteriori feriti.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.