Cerca

Etna, l'eruzione continua: due nuove esplosioni

CRONACA
Etna, l'eruzione continua: due nuove esplosioni

(Fotogramma)

I vulcanologi dell'Ingv di Catania confermano due nuove esplosioni oggi sull'Etna. Alle 00.57, "una nuova esplosione freato-magmatica è avvenuta sul vulcano siciliano, nella zona in cui la colata lavica sta tracimando all'interno della Valle del Bove" fanno sapere gli esperti dell'Ingv. "Il meccanismo di innesco dell'esplosione potrebbe essere stato simile a quello occorso ieri in zona Belvedere, a circa 2700 metri di quota" spiegano. Il fenomeno, proseguono, "si è ripetuto lungo la parete della Valle del Bove anche attorno alle ore 9,15 ora locale". Intanto, il personale dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia "continua a monitorare con costanza l'evoluzione dei fenomeni".


La colata che emerge dalla bocca apertasi nel nuovo cratere di Sud-est è bene alimentata e il fronte più avanzato ha superato il Belvedere, dove ieri si è verificata l'esplosione freatica, nel contatto tra lava, che arriva a superare i 1.000 gradi centigradi, e la neve, che ha ferito una decina di persone in maniera non grave.

Il 'braccio' adesso si riversa nella desertica Valle del Bove, lontano da centri abitati. Dal cratere è presente un'attività stromboliana, con fontane di lava, boati e emissione di cenere. Quest'ultima la notte scorsa era cessata, ma è ripresa nuovamente e, in via precauzionale, è stato emesso l'allerta rosso, per gli spazi aerei: l'aeroporto di Catania al momento permette solo 5 atterraggi l'ora, mentre non ha limitazioni per i decolli.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.