Home . Fatti . Cronaca . Al via campagna d'istruzione del 'Vespucci', nave scuola sulle orme di Colombo

Al via campagna d'istruzione del 'Vespucci', nave scuola sulle orme di Colombo

Patruno,

CRONACA
Al via campagna d'istruzione del 'Vespucci', nave scuola sulle orme di Colombo

Nave Amerigo Vespucci (Fotogramma)

Sarà "il battesimo del mare" per circa cento allievi del primo anno dell'Accademia militare di Livorno della Marina Militare che per cinque mesi rimarranno sulla nave scuola Amerigo Vespucci per la campagna d'istruzione in Nord America. A loro si aggiungeranno 250 marinai dell'equipaggio: "Un paese galleggiante", lo definisce il comandante della nave, il Capitano di Vascello Angelo Patruno.


L'Amerigo Vespucci partirà il 19 aprile da La Spezia per tornare a Livorno il 23 settembre. Durante la campagna sosterà in alcuni porti del Nord America e del Canada dove rappresenterà l'Italia in eventi culturali e di promozione che saranno anche l'occasione per incontrare le comunità di italiani all'estero.

"La campagna di istruzione - spiega all'Adnkronos il comandante del 'Vespucci' - ha l'obiettivo di introdurre gli allievi alle attività di formazione alla vita marinaresca. Imparano cos'è la vita in mare, a dover espletare i lavori umili del marinaio e contemporaneamente a rappresentare l'Italia all'estero anche attraverso la partecipazione a eventi che coinvolgono la diplomazia italiana".

Patruno attraverserà l'Oceano Pacifico come fecero Colombo e Vespucci, da cui prende il nome la nave scuola della Marina Militare. Dopo i lavori di ammodernamento della nave, durati più di due anni, la nave è stata impegnata nella campagna di istruzione 2016 toccando le coste italiane e dei Paesi del Nord Europa: "Da oltre dieci anni non attraversava l'Oceano. Ora attraverserà l'Atlantico con la sola forza del vento; per noi è una bella sfida e una grande emozione", spiega Patruno.

La Campagna d'Istruzione è stata presentata questa mattina a Civitavecchia dove la nave scuola rimarrà aperta al pubblico fino a domenica 2 aprile. Alla presentazione erano presenti il Capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Claudio Graziano, e il Capo di Stato Maggiore della Marina Militare, ammiraglio Valter Girardelli.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.