"Frana Sant'Anna, in 25 fuori casa: ora la pioggia fa paura"

CRONACA
Frana Sant'Anna, in 25 fuori casa: ora la pioggia fa paura

Foto dell'associazione Terramala

Dieci famiglie fuori casa, in tutto 25 persone, per una frana che nella notte tra sabato e domenica scorsa ha rotto la conduttura del gas metano a Sant'Anna, frazione di Seminara nel reggino. "A rischio è l'intera economia del territorio perché sta piovendo e la situazione potrebbe peggiorare. Il fronte di frana è dinamico, in costante movimento ed è stata interessata anche una strada provinciale" dice all'Adnkronos il sindaco di Seminara Carmelo Antonio Arfuso, aggiungendo di "temere di dover evacuare l'intera frazione".


"Sono le prime abitazioni a essere state colpite di più, all'inizio del paese che conta circa 250 anime" racconta all'Adnkronos l'assessore alla Cultura, Antonio Casella e presidente dell'associazione Terramala che ha accompagnato la Protezione Civile nei controlli. "E' un po' una tragedia annunciata, sia noi che le passate amministrazioni avevamo segnalato il rischio frane".

Tra le famiglie sfollate quella di Domenica Pulejo con il marito Giuseppe Violi. "Siamo dovuti andare da mia sorella" racconta la signora all'Adnkronos. La coppia abitava nella prima casa, appena si entra nel paese, la più vicina alla frana. "Abbiamo sentito un boato alle tre e mezza di notte, siamo scesi tutti in strada e qualcuno ha dormito anche in macchina per la paura". "Il brutto è che non sappiamo quando potremo tornare a dormire in casa nostra" conclude.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.