Cerca

Il direttore Mof, 'incremento contrattazioni, il mercato riprende'

Sepe: "il prodotto ortofrutticolo che transita all'interno del mercato è sicuro e di qualità, nelle prossime ore partirà un primo tir per portare aiuti in Lombardia"

CRONACA
Il direttore Mof, 'incremento contrattazioni, il mercato riprende'

Controlli all'ingresso del Mof

di Silvia Mancinelli


"Attualmente ci siamo organizzati molto bene, il controllo della temperatura corporea ai varchi procede spedita, abbiamo contingentato gli ingressi in orari separati, obbligato tutti a usare guanti e mascherine, e definito l'orario di apertura dalle 5 alle 14, seppur con deroghe per le attività di rilavorazione del prodotto e di carico-scarico anche nel pomeriggio. Dal punto di vista economico la settimana scorsa, dopo uno sbandamento determinato dall'inizio dell'epidemia, che aveva contratto la vendita dei prodotti, abbiamo avuto un incremento sostanziale delle contrattazioni e il mercato riprende". La prima settimana di limitazioni nel mercato ortofrutticolo della "rossa" Fondi la racconta all'Adnkronos il direttore stesso del Mof, Roberto Sepe, che domenica scorsa ha ricevuto il Questore di Latina, Michele Spina, "venuto ad assicurarsi che le misure previste nell'ordinanza fossero state messe in atto e a constatare eventuali problematiche".

"Oggi è la grande distribuzione che sostanzialmente assolve la stragrande maggioranza della richiesta ortofrutticola - dice - e il mercato riprende con grande senso di responsabilità da parte degli operatori. Siamo in condizioni di poter soddisfare tutte le esigenze dei molteplici clienti che si affacciano al nostro mercato. Anche con le grandi difficoltà che si erano profilate all'orizzonte, stiamo riuscendo ad avere un buon riscontro, in modo sicuro nell'interesse di chi ci lavora e del consumatore finale". E sulle voci del virus che potesse trasmettersi attraverso i prodotti trasportati dal comune di Fondi chiuso per il focolaio di coronavirus, Sepe commenta: "Non so perché si sia generato quel tipo di allarmismo. E' assolutamente ingiustificato perché, come emerge con evidenza scientifica anche dalle linee guida del Ministero della Salute, il coronavirus non si trasmette con i prodotti. Rassicuro ancora una volta in maniera convita gli utenti, i consumatori finali che il prodotto ortofrutticolo che transita all'interno del mercato, a maggior ragione in questo periodo, è assolutamente sano, sicuro e di qualità".

Un prodotto sano che oggi arriverà anche sulle tavole dei lombardi in via del tutto gratuita. Lo aveva già annunciato stamattina su Twitter l'europarlamentare Antonio Tajani e lo conferma Roberto Sepe: "Le azioni di solidarietà da parte degli operatori del Mof sono ormai note - spiega il direttore del mercato di Fondi - da circa 10 anni abbiamo un contatto strettissimo con la comunità di Sant'Egidio a cui riforniamo periodicamente le mense e le attività che svolge nella Capitale. In questa fase abbiamo preso contatto con Regione Lombardia per essere di aiuto a chi oggi si trova in una situazione di grande difficoltà e nelle prossime ore partirà un primo tir con prodotti ortofrutticoli di eccellenza della nostra piana per essere vicini a chi oggi soffre maggiormente la questione legata al coronavirus. Lo abbiamo già fatto in analoghe circostanze, come il terremoto o l'alluvione, il prodotto non manca e siamo pronti a dare il nostro contributo. Lo abbiamo fatto chiamando direttamente la Protezione Civile della Regione Lombardia, e attraverso il banco alimentare i nostri prodotti verranno distribuiti direttamente alle famiglie che ne hanno bisogno. Stiamo cercando di non far mancare i frutti nostra terra, perché solo ciascuno facendo la propria parte può garantire la ripresa del Paese".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.