Cerca

Zanardi, si indaga sui permessi per la staffetta

CRONACA
Zanardi, si indaga sui permessi per la staffetta

Fotogramma

Nuovi interrogatori in corso, apprende l'Adnkronos, per ricostruire nei dettagli la dinamica dell'incidente in cui è rimasto gravemente ferito Alex Zanardi e le modalità di svolgimento di 'Obiettivo Tricolore', la staffetta di ciclisti paralimpici promossa dal progetto 'Obiettivo 3', fondato dallo stesso pilota di Formula 1. L'attenzione della Procura che coordina le indagini si è concentrata da ultimo sugli eventuali permessi richiesti per lo svolgimento della staffetta.


Gli aspetti logistici sono stati già al centro degli interrogatori di sabato scorso. Le persone che sono state già ascoltate e quelle sentite oggi non risultano indagate: sono testimoni informati dei fatti. Al momento l'unico indagato ("un atto dovuto", ha precisato la Procura) è M.C., 44 anni, residente a Castelnuovo Berardenga, autotrasportatore, l'autista del tir contro cui ha sbattuto Zanardi. Nei suoi confronti è ipotizzato il reato di lesioni gravissime da incidente stradale. Gli interrogatori degli investigatori dell'Arma dei carabinieri, guidati dal maggiore Roberto Vergato, comandante della compagnia di Montepulciano (Si), puntano anche a far luce completamente sulle cause per cui Zanardi ha perso il controllo della sua handbike in curva, e sbandando ha invaso l'altra corsia e urtato la testa contro un tir che stava sopraggiungendo in direzione opposta.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.