Cerca

Auto fuori strada nel Cuneese, morti 5 giovani

CRONACA
Auto fuori strada nel Cuneese, morti 5 giovani

Drammatico incidente stradale nella notte a Castelmagno, in alta Valle Grana, in provincia di Cuneo. Cinque ragazzi fra cui quattro ragazzini dagli 11 ai 16 anni sono morti. Morto anche un ragazzo di 24 anni, alla guida di un Land Rover uscito di strada e precipitato in una scarpata.


Il sindaco Bianco: "In una notte perso 50% nostri giovani".

Nell'incidente sono rimasti feriti altri quattro ragazzi, di due in gravi condizioni: uno è stato portato con l'elicottero del 118 in ospedale a Torino, un altro è grave e si trova in ospedale a Cuneo. Ferite altre due ragazze che sono già state dimesse: le 17enni erano state portate all’ospedale Santa Croce di Cuneo.

Andrea, il 24enne appassionato di jeep

In tutto nell'auto c'erano 9 persone (la macchina era omologata per 6), tutti ragazzi, saliti in montagna, all'altezza di 1.900 metri, per vedere le stelle cadenti.

Nicolò, che aveva compiuto 17 anni da pochi giorni

Mentre rientravano, secondo una prima ricostruzione, l'auto è uscita di strada all'altezza del santuario di San Magno, rotolando a valle. Quando il veicolo è precipitato sulla strada sottostante i ragazzi sono stati sbalzati fuori dall'auto, che ha continuato a rotolare a valle per molti metri.

Tra le cause non si esclude una disattenzione del ragazzo alla guida. La strada su cui viaggiavano è in montagna e molto pericolosa, senza illuminazione né guard-rail: il conducente non si sarebbe accorto in tempo della curva e sono finiti fuori strada, precipitando a valle per oltre cento metri. A riportare le ferite più lievi sono state due ragazze 17enni, che si sono salvate perché sono state sbalzate fuori dal veicolo. Gravissimi in ospedale altri due ragazzi, un 24enne e un 17enne.

I carabinieri stanno ascoltando i superstiti per ricostruire l’accaduto mentre, in accordo con la Procura, saranno condotti accertamenti anche sul fuoristrada, su cui si terrà una perizia.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.