Cerca
Home . Fatti . Esteri .

Mo: Netanyahu, prossimi quattro anni saranno ancora più duri

il premier israeliano al nuovo capo di stato maggiore dell'esercito Gadi Eisenkot, Iran e Is le sfide più grandi

ESTERI

Sul fronte militare i prossimi quattro anni saranno per Israele "ancora più duri" di quelli appena trascorsi. Così il premier Benjamin Netanyahu ha salutato il nuovo capo di stato maggiore dell'Idf, le forze armate d'Israele, il generale Gadi Eisenkot, che oggi ha assunto il suo incarico. "Te lo prometto, Gadi, non avrai un singolo giorno di tregua. Il Medio Oriente si sta disintegrando. Ci sono stati che stanno collassando e in questo vuoto c'è un impero all'attacco, l'Iran", ha detto Netanyahu durante una cerimonia nella sede del governo.


Teheran, ha proseguito Netanyahu secondo quanto riportano i media israeliani , "punta ad acquisire armi nucleari" e "promette apertamente di distruggere Israele in un modo o nell'altro", circondando Israele da Gaza, dal Golan e dal Libano. A questa manovra si aggiungono le "forze estremiste dell'Islam che si insinuano in ogni crepa del Medio Oriente e portano i loro atti di morte in tutto il mondo".

Per questo, "i prossimi quattro anni non saranno meno difficili. A mio avviso saranno perfino più duri", ha concluso Netanyahu. Eisenkot, ventunesimo capo di stato maggiore dell'esercito israeliano, succede al generale Benny Gantz che ha ricoperto l'incarico negli ultimi quattro anni.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.