Cerca
Home . Fatti . Esteri .

Italiano ucciso a Londra e gettato nel canale, due arresti

ESTERI
Italiano ucciso a Londra e gettato nel canale, due arresti

Scotland Yard ha eseguito due arresti nell'ambito dell'indagine sulla morte di Sebastiano Magnini, l'italiano il cui cadavere venne trovato legato ad un carrello di un supermarket nel Regent's Canal di Londra. Si tratta, riporta il Guardian, di un 61enne e di un 22enne. Il corpo senza vita di Magnini venne scoperto nelle acque del canale londinese da un passante lo scorso 24 settembre. Il 46enne veneziano era stato visto in vita l'ultima volta due giorni prima.


Gli investigatori, che hanno informato degli arresti la famiglia di Magnini, hanno riferito che l'indagine continua. Entrambi gli arrestati sono stati sottoposti a interrogatorio. La responsabile delle indagini, Rebecca Reeves, in precedenti dichiarazioni aveva affermato di non ritenere che la morte dell'italiano fosse legata ad una sua precedente condanna in Italia per un furto di opere d'arte, né al mondo della criminalità organizzata. "Le persone che sanno come è morto sono del posto", aveva affermato la funzionaria di polizia.

Nonostante l'autopsia, la causa della morte di Magnini rimane al momento sconosciuta. Ulteriori test tossicologici sono attualmente in corso.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.