Home . Fatti . Esteri .

Malta, in centinaia ai funerali della giornalista uccisa

ESTERI
Malta, in centinaia ai funerali della giornalista uccisa

Un cartello per ricordare la giornalista uccisa: 'We won't forget! Justice for Daphne' (AFP PHOTO)

Centinaia di persone hanno partecipato oggi ai funerali di Daphne Caruana Galizia, la blogger e giornalista investigativa uccisa il 16 ottobre scorso a Malta nell'esplosione di una bomba piazzata sotto la sua auto.


"Chiunque sia coinvolto... vi dico, anche se riuscirete a sfuggire alla giustizia degli uomini, non riuscirete mai a sfuggire alla giustizia di Dio", ha detto l'arcivescovo Charles Scicluna, parlando nella Chiesa di Mosta, dove si è tenuta la cerimonia. Ai giornalisti non è stato permesso entrare per i funerali, che si sono tenuti in forma privata, ma il discorso del monsignore è stato diffuso al termine.

Tra i presenti al funerale il presidente dell'Europarlamento Antonio Tajani e gli ex premier Eddie Fenech Adami e Lawrence Gonzi, mentre la famiglia della giornalista ha fatto sapere alla presidente Marie-Louise Coleiro e al premier Joseph Muscat che la loro presenza non era gradita.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.