Home . Fatti . Esteri . Kim invita Trump

Kim invita Trump

ESTERI
Kim invita Trump

(Afp)

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha accettato un invito del leader nordcoreano Kim Jong-un a "incontrarsi il prima possibile", cosa che dovrebbe avvenire "entro maggio". A dare notizia dell'offerta di Kim è stato Chung Eui Yong, che nei giorni scorsi aveva guidato la delegazione sudcoreana a Pyongyang, secondo cui il leader nordcoreano "ha espresso la sua disponibilità a incontrare il presidente Trump al più presto possibile". E Trump ha fatto sapere che "incontrerà Kim entro maggio per raggiungere una denuclearizzazione permanente" della penisola coreana, ha detto Chung.


Se l'incontro dovesse avvenire - al culmine di mesi di minacce e insulti, provocazioni e sanzioni - sarebbe il primo tra un presidente degli Stati Uniti ed un leader del 'regno eremita'. Chung ha anche riferito che Kim ha accettato di non condurre ulteriori test nucleari e missilistici, impegnandosi ad una "completa denuclearizzazione della penisola", accettando tra l'altro che "le esercitazioni militari congiunte di routine tra la Corea del Sud e gli Stati Uniti debbano continuare". La Casa Bianca, nel confermare l'invito del leader nordcoreano "in un luogo ed in una data che deve essere decisa", ha sottolineato che "nel frattempo tutte le sanzioni ed il massimo della pressione deve restare" sulla Corea del Nord.

Chung, direttore della Sicurezza nazionale sudcoreana, è volato a Washington dopo gli incontri di Pyongyang insieme al responsabile dell'intelligence Suh Hoon, atteso nei prossimi giorni a Tokyo, mentre il primo si recherà a Mosca e Pechino per riferire sugli ultimi sviluppi. Ai giornalisti, Chung ha anche detto che il presidente sudcoreano Moon Jae In gli ha chiesto di esprimere la sua "personale gratitudine" a Trump, perché la sua leadership e la sua politica di "massima pressione" su Pyongyang "hanno portato a questa svolta". "La Repubblica di Corea, gli Stati Uniti ed i nostri partner sono uniti nell'insistere che non ripeteremo gli errori del passato e che la pressione continuerà fino a quando alle parole della Corea del Nord non corrisponderanno azioni concrete", ha sottolineato ancora il direttore della Sicurezza nazionale di Seul.

Su Twitter Trump parla di"grandi progressi" fatti con la Corea del Nord precisando però che le sanzioni per il momento restano. "Kim ha parlato di denuclearizzazione con i rappresentanti sudcoreani, non solo di un congelamento" delle attività, ha sottolineato il presidente degli Stati Uniti, secondo il quale "in questo periodo non ci saranno neanche test missilistici" da parte della Corea del Nord. "E' un grande progresso - sostiene - ma le sanzioni resteranno fino a quando non sarà raggiunto un accordo". Intanto, "si prepara l'incontro" con Kim.

Per il presidente sudcoreano Moon Jae In il possibile incontro preannunciato tra Trump e Kim rappresenterà "una pietra miliare storica" per la pace. "Se - ha sottolineato in una nota - il presidente Trump ed il presidente Kim si incontreranno dopo il summit intercoreano (previsto il mese prossimo, ndr), la denuclearizzazione completa della penisola coreana sarà messa al più presto sul binario giusto". E, ha concluso Moon, lodando "la saggezza e ed il coraggio" dei due presidenti, la leadership di Trump "riceverà apprezzamento non solo dal popolo del nord e del sud, ma dalla gente in tutto il mondo che si augura la pace".

- Il premier giapponese Shinzo Abe si recherà il mese prossimo a Washington per un incontro con Trump sulla Corea del Nord. Lo ha reso noto Abe dopo un colloquio telefonico con il presidente Usa, durante il quale, secondo la Casa Bianca, si è concordato di continuare ad esercitare "la pressione e ad applicare le sanzioni internazionali fino a quando la Corea del Nord non avrà intrapreso misure tangibili verso una denuclearizzazione completa, verificabile e irreversibile". Trump e Abe si sono poi detti d'accordo nel ritenere che "la politica di massima pressione, insieme alla solidarietà internazionale, hanno portato a questa svolta importante" nel rapporto con Pyongyang.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.