Cerca
Home . Fatti . Esteri .

"Ci sono vampiri in Polonia?", le strane domande al Foreign Office

ESTERI
Ci sono vampiri in Polonia?, le strane domande al Foreign Office

(Afp)

Ci sono vampiri in Polonia? Qual è la trama di Braveheart? Sono alcune delle richieste che il Foreign Office britannico si è trovato a fronteggiare nel corso dell'anno. Il ministero degli Esteri ha vissuto un 2018 a dir poco intenso. L'iter per arrivare alla Brexit ha assorbito energie e risorse. La tensione con la Russia, dopo l'attacco compiuto in Inghilterra contro l'ex spia Sergei Skripal, ha portato all'espulsione di 23 diplomatici di Mosca, a cui ha fatto seguito un analogo provvedimento russo.


Accanto agli incarichi più gravosi e rilevanti, però, i funzionari del Foreign Office - presente con 270 missioni in oltre 160 paesi e territori - hanno sistemato anche fascicoli surreali, come quelli svelati dal New York Times. Un cittadino, in procinto di avere un appuntamento con una donna polacca conosciuta online, ha chiesto al ministero se ci fossero vampiri in Polonia. La donna, si legge, "aveva chiesto quale fosse il gruppo sanguigno dell'uomo prima del primo incontro". In Olanda, invece, un telespettatore ha chiesto delucidazioni dopo aver visto in tv 'Braveheart', il film di Mel Gibson incentrato sulle gesta dell'eroe scozzese William Wallace.

Tra i temi più gettonati, spicca il matrimonio. Un cittadino ha chiesto l'aiuto del Foreign Office per ottenere "una lista di donne in Argentina che potrebbe sposare". In Italia, invece, l'ambasciata ha dovuto fare i conti con la telefonata di una persona che chiedeva aiuto per l'organizzazione di un matrimonio, cercava indicazioni per un fioraio e, per finire, avrebbe gradito biglietti per vedere il Papa.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.