Cerca
Home . Fatti . Esteri .

Iran, Gino Strada contro Trump

ESTERI
Iran, Gino Strada contro Trump

(Foto Ipa/Fotogramma)

"L'associazione degli psicologi americani ha dovuto invitare i propri iscritti a non affrontare in pubblico la questione della sanità mentale di Trump. È un problema serio, a noi cittadini chi ci garantisce che non siamo governati da uno squilibrato?". E' la domanda che si è posto Gino Strada parlando della crisi Usa-Iran e delle posizioni assunte dal presidente statunitense. "Noi non riusciamo ancora a concepire un mondo senza guerra, io sono attonito da questa cosa", ha detto il fondatore di Emergency, intervistato da Diego Bianchi durante la trasmissione 'Propaganda' su La7. "La specie umana ha fatto progressi incredibili, a partire dalla medicina. Siamo stati capaci di produrre cose straordinarie ma non siamo ancora capaci di una riflessione in parte morale ed etica e in parte logica. Ammazzarci tra di noi è un atto di omicidio-suicidio che non ci porta da nessuna parte, lo stiamo vedendo da anni. Eppure c'è ancora qualcuno che la pensa così".




RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.