Cerca

Marcia M5S, Grillo: "Legge elettorale è sistema contro di noi"

POLITICA
Marcia M5S, Grillo: Legge elettorale è sistema contro di noi

Beppe Grillo durante la marcia per il reddito di cittadinanza Perugia-Assisi

"Pronto mamma, se sai qualcosa dillo...". Così Beppe Grillo durante la marcia per il reddito di cittadinanza Perugia-Assisi, ha imitato con fare ironico al telefono l'intercettazione tra Matteo Renzi e suo padre Tiziano relativa al caso Consip.


Alla marcia Grillo è arrivato con in mano una fiaccola spiegando che "il reddito di cittadinanza non è una questione di soldi ma un modo per rimettere al centro l'individuo. Noi siamo come Prometeo che ha rubato il fuoco agli dei per donarlo agli uomini, noi doniamo il reddito di cittadinanza...". "Se siamo una repubblica fondata sul lavoro qual è l'alternativa? Il reddito di cittadinanza non è assistenzialismo", ha detto replicando alle critiche rivolte da Matteo Renzi al reddito di cittadinanza, primo punto del programma M5S. "Io non entro in quella mentalità, non capisco le loro parole".

"Siamo tantissimi, oltre 50mila... siamo molti di più rispetto al 2015 perché la povertà è aumentata", ha detto il leader di M5S. Durante il percorso la folla ha scandito le parole "Onestà, onestà", "Reddito di cittadinanza unica speranza", "Fuori la mafia dallo Stato".

"Ieri ho incontrato i francescani... noi siamo come loro siamo i francescani dei nostri tempi", ha detto ancora Grillo ricordando la data di nascita del movimento, il 4 ottobre giorno di San Francesco: "Noi abbiamo un messaggio evangelico, questa visione verso gli altri che è quella che ha ispirato me e Gianroberto Casaleggio. Siamo nati come comunità". "Ieri ho conosciuto persone intelligenti, abbiamo visto assieme la tomba di San Francesco", ha ribadito più tardi: "Anche noi abbiamo un messaggio evangelico, siamo i francescani di oggi, siamo nati il 4 ottobre, il giorno di San Francesco".

Legge elettorale - "La legge elettorale? E' un sistema contro di noi...", ha affermato il leader del movimento.

Consip - "Renzi è cambiato, nella voce, nel modo di parlare... (Video) lo vedi come parla con il suo babbo è alessitimico, questa gente simula emozioni...", ha detto Grillo in riferimento alla telefonata tra Matteo Renzi e suo padre Tiziano.

Vaccini - "Su un tema non si può dire sì o no, non si può dare una risposta sola. Sulle cose si ragiona", ha affermato il comico.

Ong - "Le Ong? C'è un'indagine in corso..", ha detto il leader del M5S rispondendo a un giornalista che gli chiedeva se fosse pentito per il post sul suo blog sui 'taxi del mare'.

Rifiuti a Roma - "Quelli del Pd con la maglia gialla si sono intrufolati, cercano i secchi di immondizia, semmai ve li portiamo in sezione...", afferma Grillo riferendosi ironicamente alle magliette gialle utilizzate dagli esponenti dem nell'iniziativa a Roma di domenica scorsa, simili a quelle indossate oggi dai simpatizzanti M5S per la marcia per il reddito di cittadinanza. Poi aggiunge: il Movimento cinque stelle è una forza politica che "sa ascoltare. Noi abbiamo il sindaco di Roma che ha delle orecchie molto grandi".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.