Botta e risposta Conte-Iene su caso Alpa

POLITICA
Botta e risposta Conte-Iene su caso Alpa

(Fermo immagine)

E' botta e risposta tra le 'Iene' e Giuseppe Conte sulla vicenda dell'abilitazione da professore ordinario dell'attuale premier. La questione è la vertenza legale contro la Rai nella quale l'Autorità garante della privacy era rappresentata dall'avvocato Guido Alpa e lo stesso Conte. La trasmissione di Italia 1 è tornata ieri ad occuparsi dei rapporti professionali del presidente del Consiglio con lo studio di Alpa, componente della commissione di concorso che concesse a Conte l'abilitazione. In una lunga nota Mediaset rilancia oggi il filmato andato in onda ieri, diffondendo anche lo sbobinato dell'incontro tra Conte e l'inviato delle 'Iene', Antonino Monteleone.


Le 'Iene' intercettano Conte: "Lei si ricorda che c’ha detto 'Io e il professor Alpa all’Autorità per la privacy abbiamo fatto fatture separate' e invece l’Autorità garante per la privacy ci dice che il professor Alpa si è opposto, ma che il professor avvocato Giuseppe Conte non ha fatto arrivare alcun riscontro". Il premier non ci sta: ''Non mi sono opposto, non è una partita che mi riguarda''. Il giornalista insiste: ''Ma lei riesce a superare questo ostacolo e a fare lei massima trasparenza e darci queste fatture?". "A parte che le fatture di quanti anni fa sono?", chiede Conte. "È del 2010 la fattura, quindi 10 anni di conservazione, ci siamo", precisa la 'Iena'. "E' una partita che è giocata col garante e il professor Alpa ha fatto le sue valutazioni", replica il premier. "Se la fattura fosse unica professore, è un patatrac'', avverte l'inviato.

Conte ribatte: "Ascolti, non mi sono opposto, non ho nessun problema per quanto riguarda la trasparenza, però dovete chiedere al garante". "Ma no riguarda lei, la fattura che ha emesso lei, ma non è che è una sola fattura presidente? Cioè eravate associati come avevate scritto nel suo curriculum", insiste l'intervistatore. "Guardi, io su questa partita non ho preso assolutamente posizione, ho già detto che eravamo coinquilini, questo è un fatto vecchio", assicura Conte.

La 'Iena' non si perde d'animo e insiste: "Quindi all’università l’ha giudicato il suo coinquilino, ma nel frattempo è possibile che lei ci dia questa fattura così mettiamo una parola definitiva di chiusura? Perché se c’è anche la sua fattura, è come dice lei!". Conte controreplica: ''Guardi, chiariamo questo punto: avevo facoltà di oppormi, non mi sono opposto, per me tutta la possibile trasparenza, ma non dipende da me. La fattura è del garante".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.