Zingaretti: "Criminale interrompere bandi Tav"

POLITICA
Zingaretti: Criminale interrompere bandi Tav

(Fotogramma)

"I bandi non si interrompono e sarebbe criminale ipotizzare di perdere centinaia di milioni di investimenti e migliaia di posti di lavoro". Così il segretario del Pd, Nicola Zingaretti oggi a Torino si esprime a proposito della Tav. "In Italia si è aperta una nuova stagione, dobbiamo essere molto umili e molto, molto, molto uniti e dobbiamo produrre una grande innovazione insieme per ricostruire l'empatia con questo Paese: non con pacche sulle spalle ma dimostrando che con noi il Paese cambia e cambia in meglio. Non si può vivere all'infinito con il costo dell'incertezza che sta abbattendo il Paese". "Giocano con i programmi come si gioca le figurine, la Tav è un simbolo ma non c'è un singolo argomento su cui la maggioranza sia unita da una visione di futuro del Paese".


Al suo arrivo  al Palazzo della Regione Piemonte  per incontrare il presidente Sergio Chiamparino, Zingaretti ha aggiunto: "L'incontro  con Chiamparino, con il presidente del Piemonte e con chi si sta battendo per il futuro dell'Italia vuole essere simbolicamente il primo atto di una nuova fase del  Pd".

Per quanto riguarda l'autonomia oggi, dice Zingaretti, "ho iniziato ad ascoltare i presidenti delle Giunte regionali di centro sinistra, il prossimo passo sarà mettere in campo una nuova proposta di tutto il centro sinistra sul tema delle autonomie".

Secondo il presidente del Piemonte Sergio Chiamparino la visita di Zingaretti "dimostra qual è l'unica forza politica e l'unico schieramento che da sempre, senza se e senza ma, ha lavorato e sta lavorando per le infrastrutture che servono al futuro dell'Italia". "Con la scelta di fare la sua prima uscita pubblica a Torino su tema della Tav e delle altre infrastrutture italiane che come Tav sono sospese o sono sospese le progettazioni è un segnale di grande vicinanza".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.