Cerca

Federmanager Roma: "Basta attacchi a dirigenza Ama"

POLITICA
Federmanager Roma: Basta attacchi a dirigenza Ama

Giacomo Gargano

"Constatiamo ancora una volta, non senza amarezza, come la proprietà di Ama non perda occasione di additare i dirigenti dell’azienda come i principali responsabili delle criticità che affliggono la pulizia e il decoro della città di Roma". Così, in una nota, il presidente Federmanager Roma, Giacomo Gargano.


"Ci si riferisce in particolare alle dichiarazioni della Sindaca Raggi sui premi che si sarebbero dovuti corrispondere ai dirigenti Ama nel caso in cui il bilancio si fosse chiuso in attivo - chiarisce il presidente dei manager industriali di Roma e Lazio - Sul punto corre l’obbligo di precisare che i dirigenti di Ama non percepiscono da almeno dieci anni premi di produzione in aggiunta alla retribuzione ordinaria, sebbene maturati rispetto agli obiettivi tempo per tempo assegnati. A ciò si aggiunga - prosegue Gargano - che negli anni scorsi i dirigenti titolari delle posizioni economiche più elevate hanno rinunciato al 10% della propria retribuzione ordinaria per senso di responsabilità al fine di contenere i costi di esercizio, pur risultando le retribuzioni anche al di sotto del benchmark di mercato".

"Stupisce poi - aggiunge ancora Gargano - che, a fronte delle innegabili difficoltà legate all’assenza di un vertice aziendale stabile, di un piano industriale quanto meno di medio periodo, nonché quelle legate a due bilanci non ancora approvati con le note conseguenze in termini di assunzioni bloccate, linee di credito costantemente in discussione e di fornitori scettici e utenti comprensibilmente impietosi, l’aspetto enfatizzato dalle dichiarazioni rese ai media sia unicamente quello riferito alla presunta incidenza di un bilancio positivo sulla parte variabile della retribuzione del management e dei dirigenti di Ama il cui ammontare è del tutto irrisorio".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.