Salvini 'punge' ma Rete insorge: "La Raggi nun se tocca"

POLITICA
Salvini 'punge' ma Rete insorge: La Raggi nun se tocca

(Fotogramma)

"Roma merita di meglio, noi ci siamo!". Matteo Salvini torna a pungere l'amministrazione capitolina guidata da Virginia Raggi, ormai da settimane nel mirino del vicepremier e leader leghista. Ma i commenti su Facebook, piovuti a centinaia in appena un'ora, sembrano per lo più prendere le difese della prima cittadina, tra chi ricorda il vecchio motto caro ai leghisti - 'Roma ladrona' - e chi difende a spada tratta la sindaca: "Ah Matté, la Raggi nun se tocca".


"Roma è stata amministrata per anni da incapaci, adesso che ha finalmente una donna capace la critica? - chiede Danila - Dimenticavo, le donne vanno bene a far figli o nelle case chiuse secondo Lei, si vergogni...". "Attento ad attaccare Roma che perdi voti alle Europee, infatti già sto cambiando idea", scrive Attilio. "Roma è stata saccheggiata dai governi precedenti, compresa la Lega", gli fa eco Enzo, mentre più di un follower invita il ministro dell'Interno a collaborare con la sindaca "per il bene degli italiani e dei romani".

C'è anche chi tira in ballo il Salva Roma, ieri approvato 'a metà' dopo un Cdm di fuoco che ha visto la Lega sulle barricate: "Fai rinegoziare i debiti come farebbe qualsiasi buon padre di famiglia con il mutuo della propria casa. Ci guadagna Roma e tutti gli italiani", l'invito di Roberto condiviso da diversi utenti.

C'è chi posta un fotomontaggio della Raggi versione Monna Lisa, ma con le mani impegnate in un gestaccio diretto al leader della Lega. E non manca chi rispolvera la risposta, diventata un vero e proprio tormentone nei giorni scorsi, della sindaca al responsabile del Viminale: "Te fa gola Roma? Ah Matte', magna tranquillo".

Anche se la Rete sembra esser per lo più con la sindaca - stando almeno ai commenti al post del vicepremier - non mancano le testimonianze a sostegno del ministro e gli attacchi a Raggi e all'amministrazione grillina. "Raggi è pagata da noi - sottolinea Paola - fa il sindaco non il fruttivendolo, se non lo sa fare, vada a casa. Roma è in uno stato penoso!". "Roma è diventata la capitale del degrado - rincara la dose Giuseppe - Raggi non è capace a tappare 2 buche". Per Luca "è doveroso dare ai romani la possibilità di scegliere un altro sindaco per rilanciare Roma. È obbligatorio riandare al voto!".

"Roma è diventata invivibile - denuncia Alessio - Piena di zingari dappertutto! Ed è sporca: siamo pieni di spazzatura ovunque... Che vergogna!". "Per gestire una città come Roma ci vogliono capacità e attributi - scrive ancora Ginny - Mia cara Raggi, fai acqua da tutte le parti". Per questo, a detta di Elisabetta, la Lega bene ha fatto a frenare sul Salva Roma, ieri in Cdm: "E dobbiamo dare i soldi per salvare l'incompetenza della Raggi? Ah Grillo, te lo do io il vaffa...".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.