Cerca

M5S contro Lombardia, bagarre alla Camera

POLITICA
M5S contro Lombardia, bagarre alla Camera

Tensione in aula alla Camera tra M5s e Lega, tanto che il presidente Roberto Fico ha dovuto sospendere la seduta. A innescare le polemiche l'intervento di Riccardo Ricciardi (M5S), che ha attaccato la Lombardia: "Chi critica Conte propone il modello Lombardia, un ospedale da 21 mln per 25 pazienti, ecco come sono stati spesi i soldi delle tasse e dei cittadini". 


Caos in Aula, microfono rotto e pugni sugli scranni

Dai banchi della Lega si è alzato subito un coro di critiche e alcuni slogan offensivi verso il deputato M5S ("buffone"). Poi, quando alcuni parlamentari leghisti hanno iniziato a lasciare il proprio posto per scendere alla base dell'emiciclo, la zona da cui parlava Ricciardi, Fico li ha prima ripresi e poi ha sospeso la seduta. 

"Da Ricciardi c'è stato un attacco a freddo, immotivato, perché né noi della Lega, né qualcuno del centrodestra, aveva attaccato i Cinque stelle o Conte. Davvero non capisco, è una roba surreale... Ci ha sorpreso poi che il presidente Fico non sia intervenuto, eppure lui è stato eletto da tutti, non mi risulta sia il capogruppo o il presidente dei Cinque stelle....'' commenta Edoardo Rixi, deputato leghista.

''Ricciardi se l'è presa con i medici e tutto il personale sanitario della Lombardia - avverte Rixi all'Adnkronos -. In maniera immotivata e oltretutto dolosa ha dato la colpa a noi per i morti in Lombardia, senza ricordare, per esempio, che Fontana è stato il primo ad andare in tv con la mascherine mentre tutti lo sbeffeggiavamo per una settimana. Ricordo poi che Zingaretti è andato a farsi l'aperitivo sui navigli senza mascherina, quando era appena scoppiata la pandemia...''.

"Lo ribadisco - dice Rixi - non è stato un attacco solo alla Lega e al centrodestra ma a un'intera area del Paese, a tutto il Nord Italia. In sostanza Ricciardi ha detto che il modello Giorgetti ha portato la pandemia... Ci ha sorpreso che Fico non abbia fatto nulla, eppure lui dovrebbe garantire maggioranza e opposizione, altrimenti faceva il presidente dei Cinque stelle...''. Quando è scoppiata la bagarre con tutti i leghisti a protestare con urla e pugni sui banchi all'indirizzo di M5S, Conte, rivela Rixi, ''ha chiamato me e Garavaglia al banco del governo e ci ha detto che avevamo ragione perché Ricciardi aveva esagerato nei toni. Anche il presidente Conte si è meravigliato che Fico non sia intervenuto", assicura.

Rixi spiega come è scoppiata la bagarre in Aula. "Dopo l'attacco di Ricciardi alla sanità lombarda e a tutti gli operatori sanitari in prima linea noi della Lega avevamo chiesto al presidente Fico di intervenire e, siccome non ha fatto nulla, abbiamo aspettato qualche minuto per poi occupare la parte bassa dell'Aula. Da qui abbiamo chiesto di smetterla di insultare gli operatori sanitari lombardi..." racconta.

''Non ho idea chi abbia divelto il microfono - dice Rixi -. Di fronte all'attacco a freddo di Ricciardi siamo scesi tutti giù. Anche Giorgetti. Oggi - avverte- finiva male se Ricciardi andava avanti e non si fermava. Poi ha smesso di parlare. Il presidente Fico non è intervenuto, non ha fatto nulla. Ci ha chiamato, invece, Conte e ci ha detto che avrebbe fatto richiamare il deputato dei Cinque stelle. Fico mi pare abbia parlato con il nostro capogruppo Molinari. Dopodiché, pian piano abbiamo deciso di tornare ai nostri posti. Ci aspettavamo che in chiusura Ricciardi chiedesse scusa per la strumentalizzazione dei morti e della pandemia in Nord Italia, e, invece nulla, ha ripreso a parlare tranquillamente... Una roba surreale. Molinari nel suo intervento ha detto tutto quel che doveva dire su quanto accaduto''.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.