cerca CERCA
Sabato 27 Novembre 2021
Aggiornato: 18:19
Temi caldi

Fca, a febbraio vendite Usa +6% ma il titolo frena a Piazza Affari

03 marzo 2015 | 16.17
LETTURA: 4 minuti

Si tratta del 59mo aumento mensile consecutivo di vendite sul mercato a stelle e strisce. Il mese scorso il gruppo ha venduto negli Stati Uniti 163.586 unità . Nove modelli di Fca Us hanno stabilito record nel mese di febbraio, inclusi quattro dei cinque modelli del marchio Jeep. Chrysler segna un incremento delle vendite del 13 per cento, marchio Fiat registra un leggero calo

alternate text
(Ihfophoto)

Fca archivia il mese di febbraio con il 59mo aumento mensile consecutivo di vendite sul mercato Usa. Il mese scorso il gruppo ha venduto negli Stati Uniti 163.586 unità, che rappresentano un aumento del 6 per cento rispetto allo stesso mese del 2014 (154.866 unità) e il miglior febbraio dal 2007.

Nove modelli di Fca Us hanno stabilito record nel mese di febbraio, inclusi quattro dei cinque modelli del marchio Jeep. Il Jeep Patriot ha stabilito un primato assoluto di vendite mensili, mentre per Jeep Cherokee, Wrangler e Compass si è trattato del miglior febbraio mai registrato. Dodge Challenger, Fiat 500L, Chrysler 200, Ram ProMaster and Ram Cargo Van hanno tutti registrato vendite record per il mese di febbraio. In dettaglio il marchio Jeep ha conseguito un incremento del 21 per cento, segnando il miglior febbraio in assoluto e il diciassettesimo mese consecutivo di aumenti.

Quanto a Chrysler segna un incremento delle vendite del 13 per cento mentre a febbraio le vendite di Ram pickup sono cresciute del 7 per cento, segnando il cinquantottesimo mese consecutivo di aumenti e il miglior febbraio dal 2004. Quanto a Fiat, il marchio registra un leggero calo sul febbraio 2014 anche se le vendite della 500L sono aumentate del 19 per cento. L’ultimo nato della famiglia Fiat, il crossover Fiat 500X, è stato presentato al pubblico con uno spot andato in onda durante il Super Bowl e arriverà nei concessionari nel secondo trimestre del 2015.

Segno meno anche per Dodge che ha registrato una diminuzione delle vendite del 15 per cento, dovuta - spiega il gruppo - in parte alla transizione alla produzione del nuovo modello presso lo stabilimento di Windsor in Ontario, dove si producono il Dodge Grand Caravan e il Chrysler Town & Country. A Piazza Affari il titolo cede quasi il 2%.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza