cerca CERCA
Sabato 02 Luglio 2022
Aggiornato: 00:03
Temi caldi

Usa: Ferguson, agente Wilson vive nascosto da agosto

27 novembre 2014 | 11.54
LETTURA: 2 minuti

Darren Wilson, l'agente che uccise a Ferguson un 18enne afroamericano disarmato, vive nascosto dallo scorso agosto. E intende dimettersi dalla polizia. Da tre giorni continuano in tutti gli Stati Uniti le proteste contro la decisione di non procedere contro di lui.

alternate text
Darren Wilson - (INFOPHOTO)

Darren Wilson vive nascosto dal 19 agosto scorso, da quando, 10 giorni dopo che aveva sparato ed ucciso Michael Brown, un 18enne afroamericano disarmato, venne a sapere che il suo indirizzo circolava online. Da allora è stato a casa di parenti, una settimana a casa di uno dei suoi avvocati, fino a sistemarsi in quella che i legali definiscono la sua attuale residenza permanente, ovviamente segreta. Lo hanno riferito i suoi legali, mentre continuano a Ferguson e in tutta l'America le proteste contro la decisione di non procedere contro Wilson.

In questi tre mesi e mezzo, hanno raccontato i quattro avvocati del poliziotto, Wilson ha utilizzato alcuni "trucchi" imparati come poliziotto per travestirsi e passare inosservato, sapendo di essere diventato ormai "il simbolo dei problemi delle relazioni razziali in America". I legali hanno confermato che Wilson si dimetterà dalla polizia, perché "realisticamente non può tornare a fare il poliziotto, lo sa e non si può fare illusioni".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza