cerca CERCA
Venerdì 28 Gennaio 2022
Aggiornato: 19:37
Temi caldi

Filippine piegate dal tifone: 65 morti

17 settembre 2018 | 10.43
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Afp) - AFP

E' salito a 65 morti il bilancio delle vittime che il super tifone Mangkhut ha provocato nelle Filippine. Lo ha reso noto la polizia nazionale filippina, spiegando che 54 degli incidenti mortali si sono verificati nella regione amministrativa di Cordillera, nell'isola di Luzon. Sette persone sono invece state uccise nella valle di Cagayan, due nel centro di Luzon, una nella regione di Ilocos e una a Manila. Le autorità hanno poi riferito che ci sono 43 dispersi mentre 64 persone sono rimaste ferite.

Le operazioni di ricerca e soccorso vanno avanti in tutto il paese, sopratutto nella città di Itogon dove si teme che decine di persone, per lo più minatori con le loro famiglie accampati in baraccopoli vicino a una miniera, siano state sepolte da una frana che ha travolto il remoto villaggio di Ucab.

Il Consiglio nazionale per la gestione dei rischi in caso di calamità ha dichiarato che circa 220.000 residenti sono alloggiati nei centri di evacuazione forniti dai governi locali. Il governo ha dichiarato lo stato di calamità per sette province. Mangkhut è il quindicesimo tifone a colpire le Filippine quest'anno.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza