cerca CERCA
Mercoledì 16 Giugno 2021
Aggiornato: 10:31
Temi caldi

Arte

Fornace del Canova, omaggio a Casanova con Giuseppe Salvatori

06 maggio 2021 | 16.23
LETTURA: 1 minuti

alternate text

Riaprono gli spazi dell’arte e della condivisione. Nelle segrete dell’Antica Fornace di Antonio Canova, nel cuore nella capitale a pochi passi da Piazza di Spagna, in programma dall'8 al 29 maggio (tutti i giorni dalle ore 16 alle ore 20) un gioco di emozioni visive, letterarie e musicali. In mostra un grande dipinto a tempera su tavola di Giuseppe Salvatori, una seduttiva gondola che richiama Giacomo Casanova, la sua Canzon venezian e Nana, la dama alla quale è dedicata la lirica. Si percepiscono volti e ritratti, ambigui, illusori, en noir et blanc. Il testo è firmato da Emanuele Trevi (una lettera a Giuseppe Salvatori), le musiche originali sono di Roberto Caravella eseguite da Simonpietro Cussino.

"Il pittore romano coglie la fascinazione della lirica settecentesca e la ritrova nel grande dipinto su tavola, unico come la sua forma, essenziale come la materia stesa - si legge in una nota dell'Associazione Canova 22 diretta da Fiorenza D'Alessandro- la tempera, dove il bianco e il nero lasciano affiorare sagome a rilievo tono su tono, e in un breve tratto rivelano il chiaro fondo ligneo. Al primo sguardo appare come il disegno di piccole onde frastagliate, ma nella realtà sono la compenetrazione di due profili. L’uno nell’altra divisi e uniti nell’amplesso di una sottile linea cromatica - prosegue la nota- Immaginati proprio come Giacomo Casanova e la sua musa Nana".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza