cerca CERCA
Sabato 04 Dicembre 2021
Aggiornato: 00:39
Temi caldi

Gaia e Camilla, il pm chiede 5 anni per Genovese

28 settembre 2020 | 12.14
LETTURA: 1 minuti

Il giovane, a processo con rito abbreviato con l’accusa di omicidio stradale plurimo per l’incidente dello scorso dicembre, ha reso dichiarazioni spontanee: "Non le ho viste, non volevo uccidere nessuno". La mamma di Camilla: "Genovese in aula? Sembrava di sentire un copione imparato a memoria"

alternate text

Il pm di Roma Roberto Felici ha chiesto una condanna a 5 anni per Pietro Genovese, a processo con rito abbreviato, con l’accusa di omicidio stradale plurimo per l’incidente avvenuto nella notte tra il 21 e il 22 dello scorso dicembre a Corso Francia a Roma, costato la vita alle due studentesse sedicenni Gaia Von Freymann e Camilla Romagnoli.

"Non ho visto le ragazze, ricordo di essere partito col semaforo verde. Non volevo uccidere nessuno e non volevo scappare", ha detto Genovese facendo dichiarazioni spontanee in aula.

"Sono profondamente delusa dalle dichiarazioni di Genovese, sembrava una recita, non ha mai chiesto perdono, era indifferente a quello che è successo". Così Cristina Romagnoli, la mamma di Camilla, che ha parlato al termine dell’udienza. "Ha ribadito le sue assurdità, come quella di essersi fermato - ha aggiunto la donna, difesa dall’avvocato Cesare Piraino -. Ha detto di non averle viste. Al di là del 'sono affranto', non ci ha detto altro. Non si è mai girato. Sembrava di sentire un copione letto e imparato a memoria".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza