cerca CERCA
Martedì 03 Agosto 2021
Aggiornato: 16:32
Temi caldi

Giggs nella bufera, arrestato per sospetta violenza domestica

03 novembre 2020 | 11.20
LETTURA: 1 minuti

L'ex giocatore del Manchester United, poi rilasciato, respinge le accuse

alternate text
(Foto Fotogramma/Ipa)

Ryan Giggs nella bufera. A quanto riporta il tabloid britannico 'The Sun' l'attuale ct del Galles ed ex stella del Manchester United, è stato arrestato domenica notte con l'accusa di violenza domestica nei confronti della compagna Kate Grevillee e poi rilasciato su cauzione dopo un lungo interrogatorio.

Domenica la donna si sarebbe rivolta alle forze dell'ordine dopo aver subito delle violenze domestiche; dal verbale delle forze dell'ordine emergerebbe che Kate ha riportato alcuni lividi sul corpo che non hanno però richiesto cure mediche. Giggs, separato dalla moglie alcuni anni fa dopo avere avuto una lunga relazione con la cognata, nell'agosto del 2018 ha ufficializzato la relazione con Greville.

La situazione ha portato intanto alla cancellazione della attesa conferenza stampa di oggi in cui il ct del Galles avrebbe dovuto annunciare i convocati per le gare contro Usa, Irlanda e Finlandia. Da parte sua Giggs ha negato ogni accusa.

Intanto i legali di Giggs fanno sapere che l'ex giocatore, che ha negato le accuse di violenza domestica, sta collaborando attivamente con le forze dell'ordine nelle indagini. "Il signor Giggs nega tutte le accuse di aggressione mosse contro di lui, sta collaborando con la polizia e continuerà a supportarla nelle indagini in corso".

Dopo l'arresto avvenuto la notte di domenica, Giggs è stato condotto presso il distretto di polizia di Pendleton, a nord-ovest di Manchester, e rilasciato nel pomeriggio di ieri dopo un lungo interrogatorio.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza