cerca CERCA
Venerdì 16 Aprile 2021
Aggiornato: 17:18
Temi caldi

Hong Kong, Trump firma sanzioni alla Cina

15 luglio 2020 | 07.30
LETTURA: 1 minuti

Pechino risponde: "In arrivo contromisure"

alternate text
(Afp)

Nel corso di una conferenza stampa alla Casa Bianca il presidente Usa Donald Trump ha annunciato di aver firmato una legge che prevede sanzioni nei confronti della Cina per le azioni oppressive nei confronti di Hong Kong.

A stretto giro la risposta di Pechino che ha avvertito che nessun Paese ha il diritto di interferire "negli affari interni della Cina". "Gli sforzi degli Stati Uniti per contrastare l'attuazione della legge per la sicurezza nazionale di Hong Kong non andranno mai a buon fine. Al fine di tutelare i propri legittimi interessi, la Cina risponderà come dovuto ed imporrà sanzioni su individui ed entità americani rilevanti", ha avvertito oggi il ministero degli Esteri cinese. "Esortiamo con forza gli Stati Uniti a correggere i propri errori. Se proseguiranno ostinatamente su questa strada, la Cina risponderà con fermezza".

Dopo la risposta a Washington del ministero degli Esteri di Pechino è arrivata anche quella dell'Ufficio per gli Affari di Hong Kong e Macao del Consiglio di Stato cinese. Ed è una "forte condanna" per il "cosiddetto" 'Hong Kong Autonomy Act' promulgato da Trump. Il governo cinese, afferma una nota rilanciata dall'agenzia ufficiale Xinhua, "adotterà contromisure in modo risoluto". Da febbraio l'Ufficio è guidato dal potente Xia Baolong, ex governatore della provincia di Zhejiang, considerato un fedelissimo del presidente Xi Jinping.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza