cerca CERCA
Mercoledì 28 Settembre 2022
Aggiornato: 18:53
Temi caldi

Euro 2016: Il rigore di Teotino, eroi stanchi e lo spettacolo ne risente

19 giugno 2016 | 17.51
LETTURA: 2 minuti

alternate text
Cristiano Ronaldo (foto Afp) - AFP

Quasi quasi viene voglia di aspettare con ansia il Qatar. Quando finalmente i Mondiali si giocheranno in inverno. Altro che gridare con sdegno al ribaltamento delle tradizioni. Chissà che nel 2022 non riusciremo finalmente a vedere una grande competizione calcistica per nazionali con tutti i più grandi campioni al massimo della condizione.

Adesso non è mai così. Non lo è in questi giorni in Francia, come non lo era stato nelle edizioni precedenti degli Europei. Non lo fu due anni fa in Brasile, così come non lo era stato nei Mondiali del passato. Qui Cristiano Ronaldo non riesce a segnare neppure su rigore, si discute più delle sue calze di seta che delle sue giocate. La leggenda di Ibrahimovic si sta tramutando in barzelletta. Nessuno degli attaccanti che in questa stagione hanno tenuto l’Europa a bocca aperta finora è riuscito a far gol.

Prendete i capocannonieri dei campionati maggiori, tutti a secco. Premier League, Kane: sta addirittura perdendo il posto da titolare nell’Inghilterra. Bundesliga, Lewandowski: si batte come un leone nella Polonia, ma di tiri in porta neanche parlarne. Liga, Suarez: reduce da un infortunio, in Copa America non ha fatto in tempo a guarire che l’Uruguay era già stato eliminato. Ligue 1, Ibrahimovic: ha ciondolato per il campo alla ricerca di un perché nella Svezia che non c’era.

A conferma del 'magic moment' del calcio italiano da segnalare almeno i primi gol, ieri notte in Copa America, del capocannoniere della Serie A Higuain, pure lui a secco nelle prime tre partite. Ma non c’è molto da stupirsi. Ronaldo è arrivato in Francia con 55 partite sulle spalle, il tedesco Thomas Muller ne ha 59, Ibrahimovic addirittura 61. Sono più freschi i giocatori di media qualità, reduci da stagioni meno impegnative, ma da loro non si possono pretendere prestazioni indimenticabili. Gli eroi sono stanchi, lo spettacolo ne risente.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza