cerca CERCA
Venerdì 21 Gennaio 2022
Aggiornato: 15:06
Temi caldi

Gb: il tecnico italiano in Scozia, ho votato sì, mi spiace solo per la Regina

18 settembre 2014 | 17.21
LETTURA: 2 minuti

Fabio Seretti, odontotecnico, da due anni vive nell'Ayrshire.

alternate text

"Ho votato sì al referendum sull'indipendenza della Scozia perché è giusto dare la possibilità di poter scegliere". Lo dice a Labitalia Fabio Seretti, che esercita la professione di odontotecnico dell'Ayr, nella contea dell'Ayrshire in Scozia. "Mi spiace aver votato in questo modo - ammette - solo per la Regina, ma non potevo fare altro. Da due anni sono stato costretto a lasciare l'Italia perché nel mio Paese non lavoravo più". "Ho cominciato a mandare diversi curricula - racconta - in Italia, ma nessuno mi ha mai risposto. Con mia moglie abbiamo sempre avuto un affetto particolare per la Scozia e così ho inviato quattro curricula Oltremanica e tutti e 4 i laboratori mi hanno risposto positivamente".

"Non mi è rimasto che scegliere -fa notare- quello che mi offriva la paga migliore. Il tempo di trasferirmi in una villa grande con giardino a 450 sterline al mese e a soli 5 minuti dal posto di lavoro e ora sono un cittadino scozzese a tutti gli effetti".

"Sono stato sempre innamorato della Scozia - continua Fabio Seretti - e viverci non ha deluso affatto le mie aspettative. Certo, la mentalità è diversa da quella italiana, ma basta seguire le regole e tutto va bene". "Con gli scozzesi - osserva - è facile andare d'accordo. Con il mio datore di lavoro, infatti, siamo ottimi amici e, la sera, andiamo al pub insieme".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza