cerca CERCA
Giovedì 04 Marzo 2021
Aggiornato: 16:59
Temi caldi

In mostra a Sanremo 70 l'abito mai indossato di Dalida

03 febbraio 2020 | 18.38
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Adnkronos)

Un vestito rosso fuoco, scollatissimo e avvitato. E’ quello creato dalla Sartoria Daphne di Sanremo per Dalida per l’edizione 1967 del Festival ed esposto fino al 16 febbraio negli spazi del Forte Santa Tecla di Sanremo organizzata da Rai Teche e Rai Direzione Creativa per raccontare i 70 anni della kermesse canora. La cantante adorava questo vestito, nato in una piccola sartoria artigianale, espressione dell’inimitabile Made in Italy. Un abito che avrebbe dovuto sottolineare l’affermazione della canzone 'Ciao amore ciao', nella quale Luigi Tenco credeva profondamente e che avrebbe suggellato simbolicamente, l’amore tra l’autore e l’interprete italo-francese. Tenco e Dalida erano una coppia, ma all’epoca, la loro casa discografica sconsigliò di ufficializzare la relazione. La canzone venne poi esclusa dalla Finale del Festival e il bellissimo vestito rosso, che nessuno meglio di Dalida avrebbe potuto indossare, rimase chiuso in un armadio.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
L´ informazione continua con la newsletter

Vuoi restare informato? Iscriviti a e-news, la newsletter di Adnkronos inviata ogni giorno, dal lunedì al venerdì, con le più importanti notizie della giornata

Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza