cerca CERCA
Mercoledì 30 Novembre 2022
Aggiornato: 00:35
Temi caldi

Influenza, Scotti (Fimmg): "Avremo carenza e ritardi vaccinazioni"

06 ottobre 2020 | 16.30
LETTURA: 1 minuti

"In questo momento non è garantito un diritto paritario in tutte le Regioni"

alternate text
Immagine di repertorio (Fotogramma)

I medici di famiglia lanciano l'ultimo appello sui vaccini antinfluenzali. "Avremo un carenza e dei ritardi nelle vaccinazioni e ci sarà una iniquità nell'accesso". L'allarme arriva da Silvestro Scotti, segretario nazionale della Fimmg (Federazione nazionale dei medici di medicina generale), a margine del 77esimo congresso nazionale in corso a Villasimius (Cagliari). "Sono giorni che sto ripetendo che volevo delle linee guida perché potrebbero esserci delle responsabilità medico-legali per i colleghi che, immaginiamo l'ultimo giorno di vaccinazione, hanno di fronte due pazienti: il sessantenne in buona salute e il 50enne diabetico con uno stent cardiovascolare. Io - avverte Scotti - so a chi fare il vaccino ma solo nella mia responsabilità, perché se il 60enne si prende l'influenza e le cose vanno male chi si becca la denuncia è il medico di famiglia".

Le Regioni" che non sono riuscite a fare gare dirette per i vaccini in prima battuta sono: la Lombardia, il Molise e la Basilicata", ricorda Scotti. "Siamo arrivati al momento di cambiare la Costituzione, l'articolo 32, e aggiungere alla definizione di diritto alla salute universale, equo e solidale, anche la parola regionale - rimarca Scotti con una battuta - Perché il diritto alla vaccinazione antinfluenzale in questo momento, governato attraverso gare regionali, non garantisce un accesso paritario in tutte le Regioni. E' chiaro che ci sono situazioni in cui c'è una eccedenza rispetto al raggiungimento dell'obiettivo del 75% e altre Regioni che sono sotto l'obiettivo del 75%. O si sta sperando che molti cittadini rinuncino alla vaccinazione o non c'è un meccanismo di solidarietà successivo alle gare regionali".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza