Cerca

Mondo Rai /Appuntamenti e novità

Azienda festeggia Pippo Baudo che compie gli anni in prima serata su Rai1

SPETTACOLO
Mondo Rai /Appuntamenti e novità

(Fotogramma)

Anche quest’anno la Rai vuole omaggiare la sua stella più grande con una meravigliosa festa domani alle 21.25 su Rai1. Ad accompagnare il Pippo nazionale in attesa della mezzanotte, per spegnere le candeline, ci saranno i più grandi artisti italiani: Fiorello, Jovanotti, Albano e Romina, Giorgia, Michelle Hunziker, Gigi D’Alessio, Solenghi e Lopez, Anna Tatangelo, Lorella Cuccarini, Giancarlo Magalli, Ficarra e Picone e Laura Pausini. Insieme a Pippo ripercorreranno le tappe principali della carriera del loro papà artistico, omaggiandolo con aneddoti inediti e performance dal vivo, con l’Orchestra diretta dal maestro Bruno Biriaco. “Buon compleanno… Pippo” sarà anche l’occasione per rivedere alcuni filmati memorabili, gli incontri e le gag con i personaggi più celebri dello spettacolo e della società italiana. La regia è di Fabrizio Guttuso


L’Italia ha riaperto i confini tra le regioni, gli italiani hanno ripreso a spostarsi. Ma con loro, rischia di spostarsi anche il virus? Ha ragione chi ha paura di una riapertura prematura per le regioni più segnate dall’epidemia? Continua la serie di puntate-inchiesta di “Petrolio-Antivirus”, in onda domani alle 21.05 su Rai2. Il programma di Duilio Giammaria segue le polemiche che continuano a segnare il dibattito tra scienziati: il virus si è indebolito? O sono state le misure prese durante il lockdown e le misure di protezione personale a piegare la curva del contagio? Sottovalutare il virus, adesso, può portare a una seconda ondata? E, ancora, un’intervista a Gino Strada, il fondatore di Emergency, che ci porta nel cuore della riflessione sulla nostra sanità: la sfida maggiore al Covid è stata raccolta dagli ospedali pubblici, ma senza i privati il nostro sistema sanitario nazionale non reggerebbe. E allora, quale dovrebbe essere il giusto equilibrio tra pubblico e privato? il famoso modello Lombardia va ripensato?

Sarà Matteo Renzi il protagonista dell'intervista di apertura della nona puntata di Aspettando le Parole, il programma condotto da Massimo Gramellini in onda domani alle 20.30 su Rai3. Nel corso del programma saranno ospiti anche la virologa Ilaria Capua, il segretario della Cgil Maurizio Landini, Tiziana Ferrario volto storico del Tg1, il corrispondente di Repubblica Federico Rampini autore di “Oriente e Occidente. Massa e individuo” e Mata Maxime Esuite Mbandà, il rugbista della nazionale italiana nominato Cavaliere al merito della Repubblica per aver prestato servizio il volontario sulle ambulanze per la Croce Gialla di Parma durante il lockdown. In esclusiva per Aspettando le Parole si apriranno le porte del Colosseo: Massimo Ghini, in qualità di inviato speciale, sarà infatti all’interno dell’Anfiteatro romano in compagnia di due maturandi in rappresentanza degli oltre 500mila che dal 17 giugno saranno alle prese con l’Esame di Stato. Tornerà, inoltre, lo stand up comedian Saverio Raimondo che racconterà ironicamente il ritorno alla normalità che caratterizza la cosiddetta Fase 3. Spazio anche alle molte e straordinarie storie di vita quotidiana che hanno come protagonisti cittadini comuni che, nell’emergenza, hanno saputo distinguersi per capacità, generosità o professionalità. Come di consueto - in apertura e in chiusura di puntata - la “Dedica” e la “Buonasera”, i due monologhi di Massimo Gramellini ispirati da fatti di cronaca.

Anche quest’anno Rai Radio1 è la Radio Ufficiale di “Musicultura”.La manifestazione canora, giunta alla XXXI edizione, è uno dei primi eventi artistici dal vivo dopo la riapertura delle regioni a seguito dell’emergenza Covid19. Rai Radio1 trasmetterà le semifinali domani e domenica dalle 21.05 alle 23.30 in onda, senza pubblico in sala, dall’Aula Magna del Palazzo Comunale di Recanati. John Vignola sul palco, Marcella Sullo e Duccio Pasqua nella postazione di Rai Radio1, racconteranno l’esibizione dei 16 artisti che si sfideranno per gli 8 posti della finale, prevista per fine agosto allo Sferisterio di Macerata. Un segnale di ripartenza per un settore, quello dello spettacolo, che più di tutti ha sofferto l’emergenza sanitaria di questi ultimi mesi. La diretta in streaming dell’iniziativa sarà visibile anche sulla pagina FB di Rai Radio1.

Per lo spazio dedicato alla musica contemporanea, Rai Cultura propone il lavoro di Ivan Fedele “Thanatoséros”, scena lirica dal "Combattimento di Tancredi e Clorinda" della "Gerusalemme liberata" di Torquato Tasso, per soprano tenore e ensemble, in onda domani alle 23.00 su Rai5 (canale 23). Ripreso presso il Teatro Studio Borgna dell'Auditorium Parco della Musica in Roma, riduzione dall'originale di Giuliano Corti e Ivan Fedele. Musica di Ivan Fedele. Personaggi e interpreti: Clorinda (Sabrina Cortese) e Tancredi (Mirko Guadagnini). Parco della Musica Contemporanea Ensemble (PMCE) diretto da Tonino Battista. Regia di Daniele De Plano.

Jason Statham è il poliziotto protagonista di “Blitz”, in onda su Rai4 (canale 21 del digitale terrestre) domani alle 21.20. Un avvincente poliziesco d’azione che racconta la storia del sergente della polizia di Londra Tom Brant, uomo dai metodi poco ortodossi e dal passato turbolento che affronta un serial killer ammazza poliziotti che ha preso di mira proprio gli uomini del suo dipartimento. Diretto dal regista britannico Elliott Lester, esperto in videoclip musicali ma autore anche del thriller con Arnold Schwarzenegger Aftermath – La vendetta, Blitz è tratto dall’omonimo romanzo di Ken Bruen.

Giornalista e scrittore frustrato, costretto per tirare avanti a scrivere gialli dozzinali e a lavorare in un settimanale femminile con l’incarico di rispondere anche alla posta del cuore, Valerio Biragozzi si trova ad essere destinatario esclusivo di una serie di lettere anonime in cui un misterioso serial killer gli preannuncia i suoi delitti. Un’occasione che decide di sfruttare per risalire la china. È il film di Luigi Zampa “Il mostro”, in onda domani alle 21.10 su Rai Storia (canale 54) per il ciclo “Cinema Italia”. Tra gli interpreti, Johnny Dorelli, Sydney Rome, Silvio Orlando, Enzo Santaniello, Yves Beneyton.

E’ uno degli artisti italiani più noti nel mondo: compositore, direttore d’orchestra e pianista Giovanni Allevi. In collegamento da Milano, appena tornato dall’estero dove è rimasto bloccato per il lockdown, l’artista nella puntata di “A sua Immagine” di domani alle 15.55 su Rai1, racconterà a Lorena Bianchetti come ha vissuto e sta vivendo questo momento così particolare, parlerà del suo album più recente – una raccolta di classici della musica sacra e d’ispirazione religiosa -, ma avrà anche modo di far assaggiare qualche frammento di questo suo ultimo lavoro. Ma con lui si parlerà anche delle difficoltà legate al mondo della musica, particolarmente provato dall’emergenza in corso e preoccupato per le prospettive future. Alle 16.15 inizierà un nuovo percorso per “Le ragioni della speranza”. Ad accompagnare le riflessioni sul Vangelo domenicale sarà fra Daniele Randazzo, frate del Terzo ordine regolare di San Francesco e parroco di Santa Maria della Salute a Primavalle, nella periferia di Roma. In questo primo appuntamento, nella Solennità della SS. Trinità, si conoscerà meglio la comunità dove fra Daniele opera da tanti anni. Famiglie, anziani, giovani. Il Covid-19 non ha fermato il senso di prossimità e di condivisione in un quartiere dove criminalità e povertà sono, purtroppo, troppo spesso protagoniste. Questa puntata, prima e seconda parte, andrà in replica su Rai1, la domenica dalle 06.00 alle 06.30.

Barberio Corsetti dirige Claudio Santamaria, Valentina Picello e Marcello Prayer nello spettacolo “Gospodin”, del giovane drammaturgo tedesco Philip Löhle, presentato al RomaEuropa Festival 2014 e registrato al Teatro Eliseo di Roma. Lo spettacolo, in onda domani alle 21.15 su Rai5 (canale 23), è una parabola di comicità caustica e spietata sull’umanità, inevitabilmente destinata alla disfatta. Un trentenne (Gospodin-Santamaria) vorrebbe condurre una vita le cui condizioni non dipendano dal denaro: questa scelta antiborghese e antagonista lo allontanerà dalla società e dagli affetti. Di grande interesse la scelta scenografica di Corsetti, in cui i linguaggi del corpo interagiscono con la tecnologia (graphic animation, video mapping e chroma key) con suggestione e ironia. Regia televisiva di Marco Odetto.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.