Cerca

Mondo Rai/Appuntamenti e novità

Su Rai1 l'anno scolastico inizia con 'Tutti a Scuola' con il Presidente della Repubblica

SPETTACOLO
Mondo Rai/Appuntamenti e novità

(Ipa)

In occasione della riapertura delle scuole, lunedì 14 settembre alle 16,35, in diretta su Rai1 dalla Scuola Primaria Guido Negri di Vo’ dell’istituto Comprensivo di Lozzo Atestino va in onda “Tutti a Scuola”. Rai1 e Ministero dell’Istruzione in collaborazione con Rai Quirinale presentano un appuntamento, giunto ormai al ventesimo anno, che inaugura l’anno scolastico alla presenza degli studenti, dei professori e di tutto il personale didattico con l’intervento del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e del Ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina. Gli studenti di tutta Italia si ritrovano dopo molti mesi sul palcoscenico con le loro esibizioni e i lavori creativi che sono riusciti a realizzare assieme agli insegnanti nonostante il periodo di isolamento e di chiusura delle scuole. Sarà presente un’orchestra composta dai migliori allievi dei Conservatori di Musica d’Italia diretta dai Maestro Leonardo De Amicis. Parteciperanno come ospiti artisti del mondo della musica, della cultura, dello sport e dello spettacolo, come l’attore Alessio Boni, il CT della Nazionale Roberto Mancini, le campionesse di nuoto Simona Quadarella e Benedetta Pilato. E poi Katia Ricciarelli, Levante, Leo Gassman e la partecipazione straordinaria de Il Volo. Conducono Flavio Insinna e Andrea Delogu. La Regia è di Maurizio Ventriglia.


Quante storie mai raccontate si celano nella vita delle madri? Quante di loro sono state e sono protagoniste di storie sorprendenti e inaspettate? Quanto veramente i figli conoscono la vita della propria madre? “Tutto su mia madre”, il nuovo docu-reality prodotto da Stand By Me per Rai3, in onda dal 14 settembre alle 20.25 - dal lunedì al venerdì per sei settimane - racconta le vite ordinarie e allo stesso tempo straordinarie delle mamme italiane, restituendo un ritratto emozionante e sorprendente di quella che è, da sempre, la figura fondamentale nella vita di ciascuno e la spina dorsale su cui si regge la nostra società: la madre. Ma non solo: offre anche una riflessione sulla condizione femminile nel nostro paese, su come sia cambiato il ruolo delle donne, su quanti passi avanti siano stati fatti verso la parità di genere e quanto ancora ci sia da fare. Il programma ci farà conoscere trenta donne di età, storie, provenienze, caratteri ed estrazioni sociali differenti. Ex sportive, attiviste, imprenditrici, casalinghe, donne scampate alla persecuzione nazista o che hanno dovuto affrontare gravi problemi di salute del proprio figlio. Ognuna di loro, dalla prima donna laureata in Ingegneria Aeronautica alla pescatrice di Procida che si divide tra barca e famiglia, custodisce una vita di gioie e di sacrifici: gesti di “eroismo quotidiano”, difficoltà da superare, avventure, scelte coraggiose che hanno cambiato la propria vita e quella dei figli. E sono proprio loro, i figli, a scoprire la vita sorprendente, passata e presente, delle madri, che ripercorrono così il loro percorso di donna da un punto di vista diverso: quello degli occhi del figlio. Cuore di ogni puntata è infatti il “faccia a faccia” della mamma con il proprio figlio: i due si raccontano, se necessario si chiariscono parlandosi a cuore aperto, riscoprendo emozioni e ricordi comuni e trovando nuovi punti d’incontro. La narrazione si arricchisce anche del contributo di altre persone, familiari e amici.

Sergio Leone e i suoi memorabili film, sono protagonisti del classico appuntamento del lunedì con il cinema western di Rai Movie. Lunedì 14 settembre in prima serata, sarà la volta di “Per qualche dollaro in più”, pellicola del 1965 che fa parte della cosiddetta Trilogia del Dollaro insieme a “Per un pugno di dollari” e “Il buono, il brutto, il cattivo”. A caccia dell'Indio capo di un'agguerrita banda, sul quale pende la taglia di ventimila dollari, si mettono due individui intenzionati a intascare la ricompensa: il Monco, giovane e audace pistolero, e il Colonnello, un uomo maturo che studia ed esegue le sue imprese con freddezza. Le musiche sono quelle del maestro Ennio Morricone, il cast è stellare: da Clint Eastwood (il Monco) a Lee Van Cleef (il colonnello), da Gian Maria Volontè (Indio), a Mara Krupp, Luigi Pistilli e Klaus Kinski.

Nuovo appuntamento con il cinema su Rai2 con “Stracult Live Show”, lunedì 14 settembre alle 23.30. Il Festival del cinema di Venezia sarà protagonista della puntata, con approfondimenti sulla 77° edizione e i commenti ai premi assegnati e ai leoni mancati. Ospiti in studio Gianfranco Rosi con il suo “Notturno”, documentario dedicato al Medio Oriente in gara per il Leone d’oro, e Giuseppe Pedersoli, fuori concorso al Lido con il documentario “La verità su La Dolce Vita”. Il documentarista, figlio di Carlo Pedersoli, meglio conosciuto come Bud Spencer, racconta la complicata genesi del capolavoro di Fellini dal punto di vista del produttore Peppino Amato, nonché suo nonno. Spazio anche all’artista Youssef Nabil e al suo rapporto con il cinema egiziano, con la mostra monografica dal titolo “Once Upon a Dream” in corso a Palazzo Grassi di Venezia.

Il programma di Rai2 "I Fatti Vostri" si appresta a compiere 30 anni. La nuova stagione, in onda dal 14 settembre alle 11.10 su Rai2, sarà condotta da Giancarlo Magalli con accanto Samanta Togni, Umberto Broccoli, Paolo Fox, e il gruppo musicale di Stefano Palatresi. Quotidiano di attualità, costume, spettacolo, musica e curiosità, il programma è firmato da Michele Guardì, Giovanna Flora e Rory Zamponi, con la regia di Michele Guardì. Nato nel dicembre del 1990 con al timone Fabrizio Frizzi, “I Fatti Vostri” quest’anno festeggia il trentennale con molte novità, soprattutto per quel che riguarda le rubriche, i giochi, i momenti musicali, l’introduzione di spazi dedicati allo spettacolo e al ballo, grazie alla new entry nel cast: Samanta Togni. Nella piazza – in parte scenograficamente rinnovata – si parlerà dei fatti di maggiore attualità con l’occhio curioso, familiare e discorsivo che ha creato lo stile proprio de “I Fatti Vostri”, con collegamenti esterni in diretta e servizi chiusi a corredo del caso di cui si parla. Per la nuova rubrica “Io c’ero”, sulla “panchina dei ricordi” l'incontro con gente comune che con foto e filmati personali racconterà come ha vissuto un momento importante della storia del nostro paese. I telespettatori vedranno anche come è cambiata l’Italia dal dopoguerra a oggi, con una immersione nel mondo dello spettacolo (teatro, cinema, TV) e nel costume, nella rubrica condotta dal professore Umberto Broccoli. Ai telespettatori che lo vorranno sarà offerta la possibilità di affacciarsi a un balcone della piazza per appelli, richieste, proteste e saluti.

La capacità di dubitare è uno dei fondamenti della vita democratica. Ma come esercitare il dubbio senza rischiare di perdere la bussola? Lo scrittore Gianrico Carofiglio, già sostituto procuratore alla direzione distrettuale di Bari, risponde a questa domanda nella puntata di Quante Storie in onda lunedì 14 settembre alle 12.35 su Rai3. Partendo dagli insegnamenti dei maestri orientali e passando per i moderni pensatori della politica, Carofiglio traccia un manuale d'istruzioni per l'uso della parola e del potere e scopre un nuovo senso per concetti antichi e spesso equivocati come coraggio e gentilezza.

Dopo aver chiuso la scorsa stagione con la vittoria del Premio Agnes per la radio e del Premio Flaiano come miglior programma radiofonico, lunedì 14 settembre, dalla Sala B di via Asiago, Radio2 Social Club riaccende i microfoni con tante novità. Oltre all’appuntamento quotidiano, dal lunedì al venerdì, dalle 10.35 alle 12 su Rai Radio2, dal 15 settembre, il programma condotto da Luca Barbarossa con Andrea Perroni, sarà anche in televisione, su Rai2, dalle 8.45 del mattino e poi ancora, in radiovisione su RaiPlay. Fedeli al motto “squadra che vince non si cambia”, ad accompagnare la conduzione di Barbarossa e Perroni, sarà la musica dal vivo della Social Band di Stefano Cenci impreziosita dalla straordinaria voce di Frances Alina Ascione. Tantissimi gli ospiti musicali che ogni giorno accenderanno il palco dello studio con le note delle loro hit ed i protagonisti dell’attualità: nella prima puntata, “special guest” sarà Emma Marrone.

Un tuffo nella storia e nello spirito sudamericano, tra amicizie e viaggi nel "mondo alla fine del mondo", dall'Amazzonia alla Patagonia, dall'Europa mitteleuropea alla Spagna, attraverso la vita e l’opera di Luis Sepúlveda. Allo scrittore cileno Rai Cultura dedica il documentario “Luis Sepúlveda, lo scrittore del sud del mondo” in onda lunedì 14 settembre alle 21.15 su Rai5. Attivista instancabile ed eccellente narratore, Sepúlveda ha raggiunto la fama internazionale nel 1989 con il suo primo romanzo: “Il vecchio che leggeva romanzi d’amore”. Al talento dello scrittore, aggiunge l'impegno politico contro gli effetti lasciati in Sud America dalle dittature militari, a favore dell'ecologia militante, dei popoli indigeni del Sud America, contro il razzismo in Europa. "Sono uno scrittore – diceva Sepulveda - perché non so fare altro che raccontare storie. Ma sono anche un essere sociale, un individuo che rispetta sé stesso e intende occupare un piccolo posto nel labirinto della storia. Da questo punto di vista, sono il cronista di tutti coloro che giorno dopo giorno vengono ignorati, privati della storia ufficiale, che è sempre quella dei vincitori".

Parte dai castelli medievali del senese il viaggio di Francesca Fialdini alla scoperta di alcune delle meraviglie artistiche, paesaggistiche e culturali italiane, nell’appuntamento con “È l’Italia, bellezza!” in onda lunedì 14 settembre alle 22.10 su Rai Storia. Si attraversa poi la bellezza incantata della Val d’Orcia per arrivare in Umbria, cuore verde d’Italia, dove si trova il meraviglioso borgo di Postignano. Obiettivo, infine, sulla maestosa villa dell’imperatore Adriano nei pressi di Tivoli, nel Lazio.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.