cerca CERCA
Giovedì 21 Ottobre 2021
Aggiornato: 01:39
Temi caldi

Calcio: Inzaghi, Lazio vuole essere 'guastafeste' e restare in alto

02 ottobre 2017 | 11.21
LETTURA: 3 minuti

alternate text
Il tecnico della Lazio Simone Inzaghi - AFP

"Stiamo vivendo un bel moneto, abbiamo fatto questi primi due mesi nel migliore dei mondi, siamo partiti con il piede giusto. I ragazzi si scarificano, stiamo costruendo un bel gruppo, è normale che ora si parli di noi, magari prima un po' meno, abbiamo vinto la Supercoppa. Ora sfrutteremo la sosta per recuperare energie fisiche e mentali e poi ricominceremo un tour de force perché avremo altre 7 gare in 20 giorni". Il tecnico della Lazio, Simone Inzaghi, descrive così il momento della squadra biancoceleste vittoriosa ieri per 6-1 sul Sassuolo, a Radio Anch'Io Sport.

"Dobbiamo essere un po' i guastafeste, cercare di rimanere in alto, sulla carta siamo meno attrezzate dei nostri competitor ma dovremo fare il massimo per restare in alto come abbiamo fatto l'anno scorso. Quest'anno è più difficile perché abbiamo l'impegno europeo che cercheremo di onorare in tutti i modi, ma cercheremo di restare in alto in campionato, siamo partiti bene e vogliamo continuare così".

Grande protagonista di questo inizio di stagione è stato Luis Alberto. "E' un giocatore che è stato portato dal ds Tare, l'anno scorso ha avuto qualche problema di ambientamento, non conosceva il nostro calcio e la lingua, e quest'anno è arrivato con un altro spirito e tanta voglia di lavorare, si è messo a disposizione. Prima dell'arrivo di Leiva l'ho provato anche da play basso, è un giocatore con tantissime qualità, ma il merito va a lui stesso per come ha iniziato questa stagione", ha aggiunto Inzaghi.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza