Home . Lavoro . Dati . L'esperta, relax e controllo per partire 'leggeri'

L'esperta, relax e controllo per partire 'leggeri'

DATI
L'esperta, relax e controllo per partire 'leggeri'

Tempo di vacanze, tempo di partenze, tanti i suggerimenti da seguire su quale il sia il momento migliore per mettersi in marcia sulle strade, per evitare le truffe degli alloggi fantasma o le mete troppo battute da un turismo selvaggio. Ma un consiglio particolarmente prezioso in questo periodo è proprio quello su come organizzare le proprie vacanze, preparare partenze e bagagli che corrispondano quanto più possibile all'esigenza di relax e spensieratezza, su come viaggiare leggeri.

Un consiglio su come fare in questi casi arriva da Sabrina Toscani, presidente di Apoi (Associazione professional organizers Italia), autrice di 'Facciamo ordine, in casa, nel lavoro, nella vita', il primo libro sul professional organizing in Italia, che ha mosso una grande attenzione di pubblico.

"Grazie al metodo 'src', semplifica e riprendi il controllo -spiega Sabrina Toscani a Labitalia- spiego come la chiave di tutto sia nella semplificazione di tutte le azioni che appartengono al nostro quotidiano per poi riprenderne il controllo, ed essere fruitori consapevoli delle nostre cose, dei nostri spazi, del tempo libero e di vacanza".

"L'importante è programmare e pianificare, nel caso delle valigie decidere prima cosa portare, dedicando, nei giorni che precedono la partenza, un po' di tempo a stendere una lista di ciò di cui avremo bisogno per il tipo di vacanza che andremo a fare, di ciò che veramente sarà essenziale e per questo funzionale per la buona riuscita del nostro viaggio", sostiene.

"In generale, è consigliabile privilegiare -suggerisce Sabrina Toscani- capi d'abbigliamento pratici e che non temono le spiegazzature, che possono essere arrotolati o anche messi in custodie sottovuoto, e scegliere valigie morbide, con le rotelle e non esageratamente capienti, per non correre il rischio che ci stiano dentro troppe cose".

"Soprattutto, perché la vacanza -afferma- è un momento tanto atteso e spesso il risultato di sacrifici e risparmi, per cui perché sprecare tempo e risorse e rischiare di farci ostacolare da un bagaglio ingombrante e inutile ai nostri fini?".

"L'ideale sarebbe pianificare operazioni -sottolinea l'esperta- come l'alleggerimento degli spazi domestici e non anche durante l'anno, per non arrivare stremati e farsi trovare impreparati dal caldo estivo e dalla frenesia vacanziera, che spesso inducono e portano con sé ansia e stress invece che spensieratezza e rilassamento".

"Magari rivolgendosi -consiglia Sabrina Toscani- a un professionista dell'organizzazione Apoi, l'Associazione nata in Italia nell'ottobre del 2013, che ne conta circa 50 su territorio nazionale, in grado di indicarci come organizzare tempo, spazio e risorse, per vivere al meglio e con più leggerezza alcuni momenti di stanchezza dell'anno".

"Una professionista che entra in azione -fa notare- per aiutare nell'organizzazione personale di spazi domestici e lavorativi, per immaginare partenze e rientri, e ritrovare spazi che siano in grado di accoglierci al rientro dalle vacanze".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.