Premiati i migliori apprendisti falegnami altoatesini

PROFESSIONISTI
Premiati i migliori apprendisti falegnami altoatesini

Concentrazione, minuzia e precisione: sono state queste le doti che hanno caratterizzato l’ultima competizione per apprendisti dei falegnami altoatesini. In base al rispettivo anno di apprendistato, 40 ragazzi e due ragazze hanno dovuto realizzare in un tempo prestabilito un portabottiglie, uno sgabello, un portaoggetti e una ciotola per la frutta. Ogni anno la competizione per apprendisti organizzata dalla sezione di mestiere dei Falegnami lvh.apa di Confartigianato Bolzano rappresenta un appuntamento rilevante per il settore.


L’edizione 2017 ha potuto contare su un numero di partecipanti molto elevato e sulla presenza di due ragazze tra i competitor: “Di fatto questo appuntamento - ha spiegato il presidente dei Falegnami lvh.apa, Michael Gruber - rappresenta un primo incontro con il mondo del lavoro. I partecipanti devono rispettare una determinata tempistica per la lavorazione di un pezzo e devono operare nel modo più preciso e impeccabile possibile".

I compiti e il tempo disponibile variano a seconda dell’anno di apprendistato. I giovani che frequentano il primo anno hanno dovuto realizzare in cinque ore un portabottiglie in abete rosso, quelli del secondo uno sgabello di pino in quattro ore e mezzo, quelli del terzo un portaoggetti in larice e abete rosso in cinque ore e mezzo, quelli del quarto infine una ciotola per la frutta in noce in sei ore. “Le performance messe in mostra da ogni singolo competitor - ha commentato con soddisfazione Gruber - sono state impressionanti. Tutti hanno dimostrato il proprio talento e le proprie competenze, doti di cui possono essere orgogliosi".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.