cerca CERCA
Sabato 22 Gennaio 2022
Aggiornato: 17:08
Temi caldi

Lega, Salvini: "Attenzione alla manovra, priorità taglio tasse"

04 novembre 2021 | 20.28
LETTURA: 2 minuti

Il leader della Lega: "In Europa vogliamo un gruppo alternativo ai socialisti". Fonti: "Dal Consiglio federale totale fiducia a Salvini, a partire da Giorgetti"

alternate text
(Fotogramma)

Massima attenzione sulla legge di bilancio ai nastri di partenza. E' quanto avrebbe chiesto, a quanto apprende AdnKronos, Matteo Salvini, nel corso del suo intervento durato poco meno di un'ora al Consiglio federale della Lega, in un passaggio dedicato alla manovra. Rivolto ai membri federali ha sottolineato che la Lega punta al taglio delle tasse, concetto anticipato entrando alla Camera dallo stesso Salvini che ha detto di pensare, dopo l'emergenza pandemia, "a un governo liberale di centrodestra, fondato su alcuni valori come il taglio delle tasse, la difesa della famiglia e la libertà".

Leggi anche

Matteo Salvini ha preso la parola, aprendo il Consiglio federale. E' stato lui il primo a parlare, rivolto alla quarantina di membri del consiglio, molti collegati via zoom. "Bisogna partire prima con la definizione dei candidati, non fare l'errore delle comunali appena passate", avrebbe rimarcato a quanto apprende AdnKronos, partendo dall'analisi dell'ultima tornata elettorale. Poi ha lanciato il tema del "tesseramento", ricordando che "dal primo dicembre partono i congressi cittadini".

"Faremo una conferenza programmatica il 12 e 13 dicembre" avrebbe detto inoltre il leader della Lega, confermando l'appuntamento di Roma. Rivolto ai presenti Salvini ha spiegato che "si esprimerà l’idea dell’Italia che vogliamo". Ricordando che ci saranno "tutti i dirigenti del partito, sindaci e amministratori".

Poi i temi europei. "In Europa avanti per un grande gruppo, identitario, conservatore e di centrodestra, alternativo ai socialisti con cui il Ppe governa insieme da anni". "Il Ppe non è mai stato così debole, è impensabile entrare nel partito popolare anche perché è subalterno alla sinistra. E noi siamo alternativi alla sinistra” ha affermato il leader della Lega al Consiglio federale.

"Io ascolto tutti e poi decido, come sono solito fare" le parole di Salvini, entrando alla Camera. E fonti della Lega sottolineano che "tutti coloro che stanno intervenendo in Consiglio federale, a partire da Giorgetti, ribadiscono totale fiducia nell’attività, nella visione e nella strategia del segretario Salvini".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza