cerca CERCA
Domenica 16 Gennaio 2022
Aggiornato: 11:23
Temi caldi

Lega: Salvini, contestatori fanno il gioco di Renzi

18 maggio 2015 | 09.30
LETTURA: 2 minuti

"Le regionali saranno un referendum tra democrazia e protettori armati del renzismo. Ci sono persone armate di sassi, randelli, bombe carta e altro. E con quell'attrezzatura, fanno il gioco del presidente del Consiglio". Così, in una intervista a Il Corriere della Sera, il segretario della Lega Nord Matteo Salvini, che precisa: "Non credo ci sia un suo ordine, ma ottengono il risultato, ogni volta, di non consentire di parlare dei problemi veri e drammatici".

"Di certo, questi disadattati sono organizzati e protetti dalla sinistra", insiste il leader del carroccio che ringrazia il premier per la solidarietà, ma aggiunge: "cominci a chiudere tre o quattro centri sociali. La solidarietà la sentirei meglio".

"Dico e penso quello che dice e pensa la maggioranza degli italiani. Mi stanno sulle scatole ancora più dei lancia-pomodori certi intellettuali, certi pensatori raffinati, certi cantanti e artisti, tutti paladini della democrazia. Che giustificano sempre chi impedisce la democrazia: 'Sì, ma Salvini...', 'Salvini, però...'. Se tirassero anche soltanto un popcorn ad Alfano, io sarei contro chi lo tira. Senza ma e senza però", conclude Salvini.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza