cerca CERCA
Martedì 19 Ottobre 2021
Aggiornato: 18:31
Temi caldi

Statali

"Madia si vergogni", Brunetta infuriato

23 dicembre 2017 | 21.36
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Fotogramma) - FOTOGRAMMA

''Marianna Madia, che attacca goffamente la mia riforma e le mie politiche, dovrebbe solo vergognarsi". Lo scrive su Facebook Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati commentando le parole con cui il ministro ha parlato del rinnovo del contratto degli statali. "L'impostazione Brunetta", ha detto Madia in una intervista al Tg3, era "inapplicabile con gabbie predefinite che introducevano solo una logica punitiva nella pubblica amministrazione".

Il capogruppo di Forza Italia alla Camera va all'attacco del ministro: "Ha svenduto il merito, la trasparenza, la premialità, alla Cgil e alla loro strampalata idea di pubblica amministrazione". "La Pa di Brunetta - sottolinea - aveva riconquistato un ruolo nella società italiana e aveva inequivocabilmente ricevuto l'apprezzamento dei cittadini; la pubblica amministrazione della sinistra è stata completamente appaltata al sindacato, al gattopardismo, all'opacità", dice. "Siamo tornati indietro di dieci anni e le parole della Madia e l'esultanza della Cgil certificano il fallimento di una stagione che ha distrutto quanto di buono fatto dal centrodestra al governo'', conclude.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza