cerca CERCA
Sabato 02 Luglio 2022
Aggiornato: 14:14
Temi caldi

Osservare

Magari non ti si allunga il naso, ma il modo per capire se dici bugie c’è

19 aprile 2016 | 12.33
LETTURA: 3 minuti

alternate text
Coppia che litiga (Foto Fotogramma) - FOTOGRAMMA

Un sorriso 'a mezza bocca', un tono di voce diverso, un'improvvisa agitazione o una tranquillità eccessiva. Scoprire se una persona sta mentendo è possibile. Non è semplice, ci vuole un po' di pratica, ma si può. "L'importante è osservare con molta attenzione" chi ha davanti, dice Pamela Meyer, autrice del libro 'Liespotting' e amministratore delegato di 'Calibrate', una società che 'addestra' le aziende e le persone a individuare l'inganno.

"E' una capacità che può essere sviluppata con la pratica", racconta dal canto suo David Matsumoto, professore di psicologia presso la San Francisco State University, al 'Mail online'. Matsumoto è anche un consulente per forze dell'ordine e agenzie di intelligence e amministratore delegato di Humintell, una società che addestra agenti di polizia e avvocati a 'leggere' le emozioni.

I due esperti parlano di cambiamenti, non uguali per tutti, della persona che si ha davanti. E bastano 20-30 secondi per capire se sta mentendo. Cambiamenti che possono essere sia verbali che non. I bugiardi possono spaccare il capello, rifiutarsi di rispondere, cambiare argomento o il tono, contestare una domanda o magari gesticolare mentre protestano, ha affermato Matsumoto.

Ad esempio una tecnica utilizzata dalla polizia è quella di fare domande a salti, perché i 'ricordi falsi' vengono costruiti con un ordine cronologico. E non è detto che una persona agitata stia per forza mentendo. La chiave sta nel cambiamento. E spesso a 'tradire' è il sorriso, afferma Meyer secondo il quale un vero sorriso si vede negli occhi, uno falso sta solo sulla bocca. Fai attenzione anche a un sorriso di disprezzo, quello con un angolo del labbro arricciato, proprio di chi pensa di essersela cavata.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza