Ces 2019 tra guida autonoma e televisori che si arrotolano

Fino a 11 gennaio più grande fiera mondiale tecnologia, per l'Italia anche Fca e Magneti Marelli

CYBERNEWS
Ces 2019 tra guida autonoma e televisori che si arrotolano

Le Oled Falls nello stand di Lg (foto Lg)

Oltre 4.500 espositori, un pubblico previsto di circa 200mila persone e tanta tecnologia anche quest'anno in occasione del Consumer Elecrtronics Show 2019 di Las Vegas, in programma fino all'11 gennaio. A farla da padrona in questa edizione è senza ombra di dubbio la guida autonoma, seguita però a stretto giro da un'altra, importante, tecnologia di consumo: i display, quelli ad altissima risoluzione 8k ma anche quelli pieghevoli, oggi novità da presentare alle fiere, domani probabile componente inevitabile degli smartphone.


Non manca anche una discreta presenza italiana: sono una 50ina le aziende e le startup presenti e, soprattutto, fanno da portabandiera Magneti Marelli e Fca, con quest'ultima che gioca in casa con il marchio Chrysler e la sua tecnologia uConnect. Il gruppo italiano porta in fiera una Pacifica ibrida dotata di sistema di guida autonoma Waymo e di software di gestione dei consumi elettrici chiamato Hybrid Electric Pages.

GUIDA AUTONOMA - Oltre a Fca, sul fronte della guida autonoma non poteva mancare Bosch, il più grande produttore al mondo di sensori e tecnologie automotive, che tra le tante novità presenta al Ces 2019 una navetta elettrica studiata e ottimizzata per risparmiare spazio esterno, offrirne tanto all'interno, non inquinare e ridurre in modo significativo il traffico, soprattutto nelle grandi città. Interessante, poi, l'offerta Bmw al pubblico: la casa bavarese presenta la sua GS1200 a guida autonoma, una motocicletta in grado di muoversi completamente da sola, dall'accensione allo spegnimento sul cavalletto. Non toglierà il gusto di guidare al pilota, assicurano i responsabili del progetto, ma aiuterà sul fronte della sicurezza.

La coreana Kia, invece, va oltre la 'semplice' guida automatizzata. Per offrire la più incredibile esperienza durante uno spostamento nel quale è l'autovettura a condursi in autonomia, ha sviluppato con il Mit di Boston una tecnologia chiamata READ, che è in grado di carpire lo stato d'animo degli occupanti del veicolo e adattando quindi colori e immagini proiettate all'interno dell'abitacolo, così da stabilire un vero e proprio rapporto tra tecnologia alla guida ed esseri umani.

Il produttore tedesco Zf presenta invece ProAIRoboThink, un supercomputer dotato di intelligenza artificiale connesso a sensori presenti sull'autoveicolo, in grado di analizzare traffico e situazioni in tempo reale e con estrema precisione. Questo avviene anche grazie all'utilizzo dell'IoT, l'internet delle cose, che però non è oggi esente da rischi di attacchi informatici per via della scarsa attenzione che gli utenti, soprattutto, prestano ai dispositivi intelligenti e connessi. Chiaramente, quello creato da Zf è un ecosistema protetto e la sua potenza di calcolo può garantire sicurezza nei flussi di informazione, tanto che è catalogato livello 4+, cioè un sistema in grado di guidare in qualsiasi condizione. Per presentare ProAIRoboThink, Zf porta al Ces 2019 un taxi robotizzato che mostra tutte le potenzialità raggiungibili.

Non manca l'appuntamento Mercedes, che in fiera annuncia l'accordo con il produttore di componenti per computer e smartphone nVidia. La partnership prevede la produzione in futuro di veicoli intelligenti, come spiegato dai vertici delle due aziende nel corso del Ces 2019. La società di Santa Clara produce già numerose soluzioni per la guida autonoma, ma con il marchio di Stoccarda sarà qualcosa di più, un super computer evoluto in grado di assicurare la migliore esperienza possibile sia nella guida assistita che in quella autonoma, in sicurezza e nel pieno stile Mercedes.

DISPLAY E SCHERMI - E' sicuramente Signature Oled Tv R il re della fiera di Las Vegas, o almeno il prodotto tra i più attesi del nuovo anno. Prodotto da Lg, è il primo televisore al mondo che si può arrotolare, il tutto premendo un semplice bottone, e chiudere in 10 secondi all'interno di un mobile da salone. Le dimensioni sono generose, è un 65'' con tecnologia oled e con definizione Ultra Hd 4k, così come generoso sarà il prezzo al suo lancio nel corso del 2019, nell'ordine dei 10mila dollari. Essendo uno smart tv, non mancano le app per ottimizzare l'utilizzo del televisore esattamente come per tutta la gamma intelligente di Lg.

Sempre il colosso coreano ha voluto stupire con l'installazione Oled Falls, una composizione fatta da 260 schermi piatti e curvi che simulano, grazie alla possibilità di cambiare configurazione, il flusso dell'acqua. Posto all’ingresso dello stand di Lg, Oled Falls offre ai visitatori l'emozione di trovarsi di fronte a un mare di sabbia in un deserto assolato, alla furia delle cascate, all’oceano mosso dalle onde. Oppure essere immersi nella foresta pluviale, persi in un campo di fiori mossi dal vento o conquistati dai colori delle nuvole al tramonto, o ritrovarsi circondati da una distesa di lanterne volanti o immersi nello spazio profondo, davanti allo spettacolo di una nebulosa.

Nasce poi, proprio in occasione del Ces di quest'anno, il consorzio 8K Association, che ha l'obiettivo di promuovere prodotti che supportano l'elevata risoluzione e i dispositivi collegati. Tra le aziende che puntano su questa tecnologia c'è Sony, che alla fiera porta una televisione da 98 pollici con display 8K.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.