Cerca

'Omaggio ai Tudors' per la couture di Raffaella Curiel

La stilista meneghina sfilerà domani alle 13 al Palazzo delle Esposizioni

MODA
'Omaggio ai Tudors' per la couture di Raffaella Curiel

Una collezione ispirata ai Tudors, dedicata alla Regina Elisabetta in occasione del suo 90esimo compleanno, un omaggio a una monarca "che nel 20esimo e nel 21esimo secolo è stata esempio di particolare stile, eleganza , civiltà riservatezza e di straordinario equilibrio". Con 'Omaggio ai Tudors', Raffaella Curiel sceglie di dedicare il tema della sua collezione di alta moda per l'autunno-inverno 2016 al rinascimento inglese, aprendo domani alle 13 il calendario di AltaRoma con la sua sfilata 'Curiel Couture' al Palazzo delle Esposizioni di Roma.


La collezione, che sembra far eco alla mostra 'I Tudors', in calendario fino al 19 luglio al Musée du Luxembourg di Parigi, è ispirata ai tempi di Shakespeare. Allora il grande lusso era portato all'estremo dalla ricerca spasmodica di ornamenti e accessori, dall'attenzione ad assemblare tessuti, ricami, pietre preziose e pizzi.

In quel periodo il tessuto 'nazionale', cuore dell'economia inglese, era la lana, esportata in paesi lontani, dalla Persia al Marocco fino alle Americhe, da coraggiosi mercanti, ma la borghesia ricca e i nouveaux riches ambivano a possedere soprattutto velluti, sete e damaschi fatti giungere da Venezia per confezionare le loro mises.

Il momento più splendente, e che raggiunse l'apice dell'eleganza e del lusso più esasperato, fu quello durante il regno di Elisabetta I, molto attenta alla moda dei paesi limitrofi, catturata dai ritratti dei grandi pittori dell'epoca e in particolar modo da omaggi offerti da molteplici ambasciatori che portavano 'French dolls' vestite all'ultimo grido, i cui abiti venivano sapientemente copiati da abili sarti.

Quello che ha più influenzato la collezione sono stati i tagli e le linee dei vestiti e delle giacche che visivamente mettevano in evidenza il punto vita, allungandolo, evidenziando il seno, dando più volume ai fianchi in modo da creare più equilibrio e femminilità alla silhouette.

Dominanti tutti i piccoli dettagli, dalle gorgères, ai polsi, alle cinture, agli arcobaleni di tessuti mischiati tra loro e ai bijoux. Particolare attenzione va prestata alle calzature, pantofole rivisitate e ricamate o con grandi frange per il giorno e di differenti sete per la sera.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.