In Alto Adige pubblicata la nuova guida “Gallo Rosso” per vacanze in oltre 1.600 masi

Catalogati in sei “aree”. Marchio creato nel 1999 per assicurare il mantenimento e lo sviluppo sostenibile della cultura contadina. Dal 2003 rappresenta anche le “mescite“ e i “prodotti di qualità“

TURISMO
In Alto Adige pubblicata la nuova guida “Gallo Rosso” per vacanze in oltre 1.600 masi

Catalogati secondo territorio (“Merano e dintorni”, “Val Venosta”, “Dolomiti”, “Valle Isarco”, “Bolzano e dintorni”, “Valle Aurina”) sono 1.626 i masi selezionati e recensiti dalla nuova guida “Gallo Rosso. Agriturismo in Alto Adige”. Il volume, gratuito, offre una mappatura dettagliata delle strutture, indicando quelle più adatte alle famiglie con bambini, quelle che si distinguono per prodotti da coltivazioni biologica, quelle totalmente accessibili anche a persone disabili oppure i masi dove si può fare equitazione e stare a contatto con gli animali. Molte informazioni per questo tipo di vacanza a contatto con la natura e immersi nelle più autentiche tradizioni sudtirolesi, si possono ovviamente trovare anche on-line sul sito www.gallorosso.it. Il marchio è stato creato nel 1999 per sostenere i contadini creando un reddito supplementare al maso e assicurare il mantenimento e lo sviluppo sostenibile della cultura contadina dell’Alto Adige. Dal 2003 il marchio “Gallo Rosso“ rappresenta anche le “mescite contadine“ e i “prodotti di qualità dal maso“.


(Adnkronos/Travelnews24.it)



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.